9.04.2003

UNICOM (Unione nazionale imprese di comunicazione)...

Comunicare è ancora difficile Unicom e Confcommercio hanno commissionato ad Abacus uno studio su PMI e comunicazione.
Dall'indagine, condotta su un campione di 1.223 piccole e medie imprese italiane, emerge che appena il 16% delle aziende è dotato di una struttura interna dedicata alla comunicazione, e che 8 volte su 10 i responsabili della comunicazione non sono gli esperti del settore, bensଠgli stessi titolari o i manager. La relazione, nel complesso, denuncia un utilizzo inadeguato degli strumenti comunicativi, basato sul fai-da-te e in notevole ritardo rispetto a quanto avviene negli altri Paesi europei. Alla difficoltà  nel delegare e alla scarsità  di investimenti specifici, fa però da contrappeso la crescente consapevolezza dell'importanza di comunicare. I canali comunicativi oggi ritenuti più importanti sono la partecipazione alle fiere (24%), siti Internet (18%), direct marketing (17%), pubblicità  su riviste specializzate (12%), pubblicazioni di depliant (11%), pubbliche relazioni (11%), telemarketing (6%), pubblicità  su stampa locale (6%), incentivi alla rete vendita (5%), sponsorizzazioni (5%) e infine pubblicità  su Internet (5%). (Italia I.)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK