2.05.2024

Un aspetto essenziale del wrapping: riscaldamento a 90°

wrapping lezione

 

Scopri l’importanza della temperatura nel mondo del car wrapping guardando questo video dimostrativo. Pascal spiega in maniera dettagliata le tre temperature che sono essenziali per realizzare un wrapping ottimale e professionale. Tra i 20 e i 25 gradi Celsius, la temperatura è ideale per un wrapping impeccabile.

Pascal ti mostrerà come il vinile si deforma tra i 40 e i 60 gradi Celsius. Sfrutta i suoi suggerimenti per riconoscere la temperatura ideale che consente di ottenere risultati ottimali. Inoltre, vedrai con i tuoi occhi la rottura per memoria a 90 gradi, essenziale per garantire la longevità e la perfetta aderenza del wrapping, un aspetto spesso trascurato ma essenziale. Non sottovalutare quest’ultima fase, perché contribuisce in modo significativo alla durata e all’estetica del wrapping.

“Con questa dimostrazione, ti parlerò delle temperature del wrapping. Ci sono tre temperature principali che ci interessano. Prima temperatura, temperatura ambiente 25 gradi. La temperatura ideale per un wrapping è tra i 20 e i 25 gradi. Seconda temperatura, è la temperatura alla quale si deforma il vinile. A 20-25 gradi, non riesco a deformare il vinile in modo corretto. Quindi la temperatura di deformazione varia tra i 40 e i 60 gradi. Guarda le increspature che scompaiono rapidamente. Ciò indica la temperatura corretta del vinile. Riscaldo. Qui sono a circa 50 gradi. Questa è la temperatura a cui il vinile si deforma. Faccio una piccola deformazione che potrebbe essere la deformazione di uno specchietto retrovisore. Quando si esegue un wrapping, non si deve esporre la vettura alla luce diretta del sole prima che il vinile polimerizzi. Perché questo? Perché il vinile torna alla sua forma originale. Questo è ciò che si chiama memoria del vinile. È molto importante. Si utilizza sempre su un wrapping.”

Riscaldamento a 90°

“Quindi la terza temperatura, è la temperatura alla quale si rompe la memoria del vinile. È l’ultima tappa e non bisogna trascurarla. Riscaldo il tutto. È importante riscaldare e rilevare la temperatura al contempo. Qui, sono a circa 85 gradi e sto per riscaldare nuovamente da 90 a 100 gradi. Non è un problema. Verifico, riscaldo e applico la stessa deformazione. Abbiamo due deformazioni identiche a due temperature diverse. La prima temperatura tra gli 80 e gli 85 gradi. Il vinile torna subito alla forma iniziale. Seconda temperatura tra i 90 e i 100 gradi. Riscaldo, non torna alla forma originale. Grazie alla temperatura di 90 gradi. Il vinile è stato fissato. Questo è ciò che chiamiamo rottura della memoria. Questo è un passo importante, non bisogna trascurarlo ed è l’ultima fase del wrapping. Per mostrarti l’efficacia del riscaldamento a 90 gradi. Per rompere la memoria, se io riscaldo di nuovo il vinile, lo deformerò. La mia deformazione scompare. Se riscaldo di nuovo, il vinile tornerà grazie alla memoria, la memoria del vinile. Ma nelle parti che ho riscaldato, il vinile non torna. Si può notare che il riscaldamento a 90 gradi per rompere la memoria, è l’ultima fase del wrapping. È molto importante e non bisogna trascurarla se si desidera una buona tenuta del wrapping.”

Seguendo questi consigli, potrai migliorare la conoscenza delle temperature e ottimizzare le operazioni di wrapping, preservando la qualità del tuo lavoro.

 

Attrezzi utilizzati:

Se vuoi ricevere maggiori informazioni CLICCA QUI

Tags:

hexis

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK