15.03.2021

Stampa Large Format: L'Era del Design Personalizzato

HP 2018

 

Le nuove e sorprendenti modalità di lavoro tra designer e service di stampa, fortemente influenzate dal COVID

A cura di Roberto Giorgio -  Regional Manager Large Format HP Italy

Anche prima della pandemia, le tecniche di design si stavano sempre più spostando da un approccio lineare e analogico a uno digitale e programmatico. La stampa e il printed design non facevano eccezione a questa tendenza, con la stampa digitale personalizzata che giocava un ruolo sempre più importante in ambiti come il marketing e la customer experience. La reazione al COVID-19 sembra destinata ad accelerare questa tendenza.

hp stampanti expostampa.2021

Il signage assume un nuovo ruolo fondamentale nell'aiutare le persone a sentirsi al sicuro e a continuare a vivere la propria vita durante la pandemia. Nessuna campagna significativa per la salute pubblica può avere successo se non vengono fornite le giuste informazioni, in modo che siano facili da comprendere. I professionisti del design e della stampa di grande formato sono fondamentali per far sì che ciò avvenga.

Ad esempio, nel giugno del 2020, HP ha collaborato con 3M per creare una serie di modelli di signage per la salute pubblica [i]. Tra questi vi erano anche le regole per la socializzazione a distanza e consigli per la gestione dell'igiene, tutti a disposizione di chiunque desiderasse utilizzarli attraverso l’utility HP PrintOS e HP Applications Center.

HP DesignJet expostampa

Questo è un esempio del modo in cui il design - e in particolare il design per la stampa - ha risposto alle sfide che tutti noi abbiamo affrontato. Per quanto indispensabili siano le informazioni sulla salute pubblica, il design per la stampa è probabilmente solo il primo di molti aspetti a cui la creatività ha risposto nel panorama di un mondo in trasformazione.

Progettare in un mondo distribuito

A New York, uno dei centri più importanti al mondo per le professioni design-led, come l'architettura e la grafica, solo l’8% dei lavoratori è tornato in ufficio [ii]. In un recente sondaggio condotto tra i professionisti statunitensi, il 69% ha dichiarato che preferirebbe continuare a lavorare da casa [iii].

HP DesignJet T250 Hotspot

Come in tutte le professioni, anche quelle creative devono ora trovare il modo di adattarsi alla nuova realtà di lavoro a distanza in team dislocati. Un mondo in cui i designer e i loro clienti passano tanto tempo negli uffici a casa quanto negli studi, in azienda e negli spazi pubblici. Questa “nuova normalità” renderà la flessibilità e la personalizzazione più importante che mai.

Una prima risposta è creare stampanti di grande formato e altri strumenti di progettazione che siano compatti, facili da usare e di semplice manutenzione, in modo che siano di alta qualità ma anche adatti all'home office. E, naturalmente, queste stampanti devono anche rispondere alla richiesta crescente di prodotti sostenibili.

Per molte persone, l'home office si trova in spazi spesso piccoli e limitati [iv]. Le stampanti devono perciò consumare meno inchiostro, utilizzare, ove possibile, materiali riciclati ed essere anche facili da configurare e riconfigurare in tempi brevi, consentendo al tempo stesso una collaborazione semplice ed efficace. Queste, fortunatamente, sono proprio le aree a cui HP ha dato la priorità per lo sviluppo delle più recenti stampanti HP DesignJet di grande formato.

expostampa HP DesignJet

In questa nuova realtà lavorativa distribuita, anche i professionisti del design hanno urgente bisogno di flessibilità negli strumenti di progettazione e di stampa per soddisfare l'esigenza di collaborare, condividere e rielaborare i progetti in tempo reale e in tutte le sedi.

Ciò significa un maggiore utilizzo di piattaforme di distribuzione e archiviazione dei dati su cloud, oggi più che mai strettamente integrate nel processo di progettazione.

La personalizzazione dei flussi di lavoro, dei dispositivi e degli strumenti di progettazione - da casa, dall'ufficio e on site - diventerà anche un fattore critico di successo per i creativi. Le aziende devono acquisire in anticipo i dispositivi e gli strumenti di progettazione necessari per adattarsi a questo nuovo stile di lavoro.

Gli utenti autorizzati dovrebbero anche essere in grado di inviare file da e verso dispositivi decentralizzati per la stampa di grande formato. Ciò consentirà ai professionisti del design di revisionare, ricaricare e modificare i file in tempo reale, proprio come farebbero quando lavorano nello stesso luogo.

 

I service di stampa devono incontrare i clienti dove si trovano – online

Guardando al di là della collaborazione, i service di stampa dovrebbero aspettarsi un aumento della domanda di signage a rotazione rapida e di altri lavori di progettazione. In alcuni paesi, la regolamentazione e le linee guida che disciplinano il distanziamento sociale cambiano quasisettimanalmente.

È improbabile che la situazione si modifichi nel breve-medio termine, poiché è evidente che è ancora necessario attenersi alle più recenti normative in materia di salute pubblica. Se, ad esempio, nuove misure di distanziamento sociale cambiano il modo in cui gli acquirenti devono muoversi all’interno di un negozio, è molto probabile che gran parte dell'attuale materiale promozionale del punto vendita abbia bisogno di essere aggiornato - non solo spostato.

Per ottenere questo tipo di riprogettazione e stampa rapida, i centri di progettazione dovranno utilizzare le stesse funzioni di collaborazione e co-progettazione a distanza quando interagiscono con i clienti, come fanno i grafici e gli architetti.

HP DesignJet T650

I clienti devono essere in grado di confrontarsi con i centri di stampa, inviare file e segnare le modifiche senza la necessità di andare fisicamente in negozio. Devono essere in grado di stampare - e permettere ad altri di farlo - scansionare, creare bozze e altri lavori di varie dimensioni, impostare la qualità da più postazioni durante il processo di finalizzazione del progetto.

Gli stampatori che dispongono già della tecnologia e dell'esperienza per creare prodotti personalizzati di grande formato, si integrino perfettamente con le esigenze post-pandemiche e saranno quelli che prospereranno nei prossimi 12 mesi.

Una maggiore personalizzazione significa meno spreco, il che è positivo per la redditività e per l'ambiente.

Né c'è motivo di pensare che le procedure - sia negli studi di design che nei centri di stampa professionali - torneranno alla normalità una volta che la pandemia sarà finalmente passata. I clienti e i colleghi che si sono abituati a scansionare, stampare, progettare, modificare e collaborare da qualsiasi luogo, difficilmente vorranno tornare a lavorare in maniera più limitata.

La sperimentazione di un grande cambiamento nel modo in cui operano i professionisti del design e i relativi investimenti per poterlo attuare, garantiranno dei rendimenti elevati anche quando il Covid-19 sarà un doloroso capitolo chiuso nei libri di storia.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni CLICCA QUI

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK