30.07.2004

Stampa: diplomati i tecnici dell'ARGI...

argi
Sono 14 i giovani tecnici diplomati (e già  assunti) al corso di specializzazione promosso dall'Argi per formare figure professionali dedicate all'assistenza tecnica nel settore della stampa. Si affronta cosଠuna lacuna storica in campo scolastico e le derivate difficoltà  delle imprese a integrare i propri organici con competenze mirate. E.P.
àˆ stato voluto e promosso da Argi (l'associazione dei fornitori di macchine, sistemi e prodotti per il settore grafico, che operano sul mercato italiano) e finanziato da UE, Ministero del Lavoro e Regione Lombardia. Bell'esempio di cooperazione fra aziende, pubblica amministrazione e scuola, il primo corso dedicato alla formazione di personale specializzato nell'assistenza tecnica per l'industria della stampa si è chiuso con una meritata celebrazione nell'Auditorium della Regione e un aperitivo di lusso al vicino Hotel Sheraton. Meritata dai 14 ragazzi diplomati all'Istituto Pavoniano Artigianelli di Milano, che hanno studiato e lavorato negli stage aziendali per un totale di 1050 ore, su un programma teorico e pratico impegnativo. Meritata dall'Argi che ha coinvolto la propria struttura nella non semplice "impresa" di mettere a punto e promuovere il corso, selezionare i futuri partecipanti, cercare i finanziamenti, gestire i rapporti con "i politici" oltre che monitorare l'andamento del corso e degli allievi stessi, creando con i ragazzi un rapporto molto stretto.
Elettronica e meccatronica

Il risultato valeva la fatica: l'Istituto Pavoniano Artigianelli, che alla conferenza di fine corso era rappresentato al tavolo dei relatori da Padre Aurelio Gallina e da Ester Cristanti (ma in sala c'erano anche i vertici della scuola e l'intero corpo docente) ha strutturato un piano di studi articolato e mirato, per formare tecnici di assistenza nell'area dell'elet- tronica hardware, in grado di supportare il cliente nell'utilizzo e manutenzione dei macchinari e relativi software, e tecnici di assistenza di formazione "meccatronica" per la stampa e il post-print. Gratuito e retribuito, il corso si è svolto con frequenza obbligatoria lungo l'intero anno scolastico ed è stato strutturato in tre fasi, dedicate alla formazione di base, a quella avanzata specialistica e agli stage in azienda (quest'ultima parte ha impegnato gli studenti per due interi mesi, da fine marzo a fine maggio).

Le imprese coinvolte (Agfa Gevaert, Ass.Graf, Bobst Group Italia, D.G. Vianini, KBA Italia, Macchingraf e Auxilia Graphica) e la loro associazione, rappresentate dal presidente dell'Argi Giuseppe Baggi, hanno giudicato questa prima esperienza molto positivamente, sia nella formula sia nella sua concreta "incarnazione" nel piano di studi messo a punto dagli Artigianelli sulla base delle indicazioni fornite dalla Commissione Assistenza tecnica e Servizi post vendita dell'Argi.
"Abbiamo formato la punta di diamante dei tecnici di domani" ha dichiarato in apertura di cerimonia Baggi, sottolineando che oggi "la capacità  di assistenza tecnica di un'impresa va assumendo un peso sempre più determinante nel mix dei fattori di competizione vincenti. E il risultato è tanto più importante vista la drammatica penuria di tecnici qualificati nel nostro Paese, generata dalla storica carenza di formazione professionale". Un risultato, vale la pena ricordarlo ancora, coronato dall'assunzione di tutti gli studenti da parte di alcune fra le maggiori imprese del settore, che hanno vissuto l'iniziativa, e in particolare i periodi di stage, come preziose occasioni di formazione mirata. Cosà¬, nella sala messa a disposizione dalla Regione, dopo la consegna dei diplomi di partecipazione, c'è stata la consegna pubblica delle lettere di incarico. E una replica nel futuro appare quantomai auspicabile.
(Fonte Converting)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK