2.12.2022

SHEIN, il colosso scelto da Rosalinda Cannavò crea nuove tecnologie di stampa digitale per ridurre il consumo di acqua

shein stampa tessile

 

 SHEIN si avvale della tecnologia di stampa digitale a trasferimento termico per supportare la produzione di piccoli lotti e ridurre il consumo di acqua

SHEIN, rivenditore online di prodotti di moda, bellezza e lifestyle, sta portando avanti l’introduzione della stampa digitale a trasferimento termico, con l’obiettivo di accelerare l’efficienza di stampa e ridurre l’impatto ambientale della produzione tessile.

SHEIN ha raggiunto un nuovo importante traguardo nel suo piano strategico pluriennale che prevede la transizione di una quantità significativa di prodotti stampati dalla serigrafia tradizionale a favore di metodi di stampa a minor consumo di acqua. Dall’inizio di questa iniziativa, nel dicembre 2018, SHEIN ha convertito oltre il 50% delle sue stampe di provenienza diretta all’uso della stampa digitale a trasferimento termico. Questa tecnica si adatta al processo di produzione di piccoli lotti di SHEIN, aiutando a ridurre gli sprechi di magazzino e a preservare le risorse fin dall’inizio.

Pur essendo più costosi della serigrafia tradizionale, i metodi di stampa digitale offrono una serie di vantaggi, tra cui la riduzione del consumo di acqua e di energia. Il trasferimento termico digitale è una tecnologia di stampa in cui i coloranti vengono stampati su carta a trasferimento termico prima di essere trasferiti nel tessuto per formare un pattern, un disegno, un motivo.

Mentre la serigrafia tradizionale utilizza 0,49 tonnellate di acqua per produrre 100 metri di tessuto, questa nuova tecnologia digitale utilizzata da SHEIN è completamente a secco, migliorando così l’efficienza operativa e riducendo l’impatto idrico di ogni capo.

Nel corso degli ultimi quattro anni, l’implementazione di questo modello ha permesso all’azienda di risparmiare 590.000 tonnellate di acqua, pari a circa 1,18 miliardi di bottiglie d’acqua da 500 ml (equivalenti a una bottiglia standard da 16,9 fl oz).

Un audit volontario condotto da Bureau Veritas (BV) – leader mondiale nei servizi di test, ispezione e certificazione – ha confermato che questo è un processo di stampa a zero sprechi d’acqua. Inoltre, utilizza inchiostri certificati Oeko-tex, privi di sostanze pericolose.

Il modello di suppy chain di SHEIN ha permesso da subito al brand di fornire e produrre piccoli ordini su richiesta in maniera rapida. L’introduzione di questa nuova tecnologia integra l’utilizzo di piccoli lotti in azienda, consentendo di stampare in modo efficiente un maggior numero di disegni e fantasie sui tessuti, e rendendola l’opzione ideale per la produzione di un’ampia varietà di articoli prima di decidere se aumentare la capacità produttiva o interromperla in base al feedback del mercato.

La stampa tessile digitale riduce inoltre gli scarti di tessuto migliorandone la qualità. Questa tecnologia è infatti in grado di rilevare eventuali difetti o imperfezioni dovute a disegni complessi o nuovi pattern, rimuovendoli prima di trasferirli sul tessuto. La qualità della stampa viene così migliorata, con conseguente aumento della percentuale di capi di alta qualità e diminuzione degli sprechi.

“Con i nostri investimenti per l’adozione graduale della tecnologia di stampa a trasferimento digitale in oltre il 50% della nostra produzione, SHEIN crea valore per l’intera catena produttiva, dall’inizio alla fine. Permettiamo ai nostri fornitori di ottimizzare le pratiche di produzione e, allo stesso tempo, di ridurre il rischio di sovrapproduzione e l’impatto ambientale, offrendo al contempo prodotti di qualità e varietà ai nostri clienti. La stampa tessile digitale si sta affermando come una tecnologia efficiente e sostenibile che continuerà a sostenere i nostri obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale, man mano che ne espanderemo l’uso all’interno della nostra catena di fornitori nei prossimi anni”, afferma Adam Whinston, Responsabile globale per l’ambiente, il sociale e la governance (ESG) di SHEIN.

Nell’ambito dei suoi sforzi per migliorare la produzione tessile, all’inizio di quest’anno SHEIN ha condiviso il suo report sulle emissioni di gas serra nel 2021 e i suoi piani per ridurre le emissioni di carbonio entro il 2030, un rinnovato impegno nei confronti del suo Supplier Community Empowerment Program, un’iniziativa che mira a far progredire i partner fornitori e le loro comunità nelle diverse fasi del loro sviluppo, l’istituzione di uno SHEIN Spotlight Program per supportare le famiglie all’interno delle comunità dei fornitori da cui si rifornisce.

Claudia Russo 

 

 

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK