14.09.2005

...SERIGRAFO UN ANIMALE IN VIA DI ESTINZIONE?

La Pentagramma festeggia in questi giorni 11 anni di attività  e penso sia il momento di fare un bilancio di attività  passata e futura.

Premesso che la mia azienda è nata non certo per tradizione ma per sopperire ad un'insoddisfazione di professionista della comunicazione (20 anni da direttore creativo in agenzie di pubblicità  nazionali ed internazionali) . Intrapprendendo questa nuova missione, mi sono buttato anima e corpo ad affrontare una professione e un mercato da me conosciuto solo in via teorica. Ho scoperto "sulla mia pelle" che il mondo dei serigrafi è un mondo irreale, senza nessuna strategia , chiuso nelle mura aziendali, e perchè no anche poco corretto. Avendo scelto sin dall' inizio di svolgere l'attività  serigrafica in un settore da me più conosciuto e precisamente l'area cosmetica ho mosso i primi passi operando in 100 mq con una macchina "arbis 33" della GPE Ardenghi (contattata da pagine gialle) facendomi aiutare da moglie e figlia, potete immaginare le difficoltà  che ho dovuto superare per crearmi una mentalità  sia tecnica che pratica ricerca di ditte di colori, produttori di telai, imparare a far funzionare la macchina ecc..ecc...
Diciamo che i primi 3 anni mi sono serviti per affinare le mie competenze e costruire una clientela piuttosto numerosa e ascoltando le varie lusinghe mi hanno convinto ad ampliarmi sia come macchinario sia con personale.
Otto anni fa nasce a tutti gli effetti la PENTAGRAMMA . In un capannone nuovo di pacca con 2 macchine semiautomatiche serigrafiche GPE, 2 macchine automatiche serigrafiche con essicamento UV sempre GPE, 3 macchine tampografiche COMEC e relativi forni ed una ben nutrita schiera di clienti. Ora vi domanderete: ma cosa vuole questo qui?
In realtà  niente solo avere la possibilità  di sfogare la mia amarezza data dal fatto che in tutta la mia attività  ho dovuto subire l'umiliazione di offrire posti di lavoro, cercare e supplicare vari fornitori che nonostante facciano molta pubblicità  alle mie richieste di imformazioni siano ancora oggi latitanti , che non ci siano scuole che formino operai specializzati , che non ci sia una associazione in grado di rappresentarci, che le aziende che si occupano solo di serigrafia e tampografia (altre forme di stampa centrano come i cavoli a merenda) si guardano in cagnesco e non pensano minimamente di condividere le proprie esperienze dando finalmente una dignità  e un'autorevolezza ad una professione ancora molto importante e sempre più indispensabile nel mondo della comunicazione . Pertanto, sino a prova contraria,credo che la professione di "SERIGRAFO" se non ci daremo una mossa sarà  veramente una professione in via di estinzione in quanto esiste una stagnazione e un menefreghismo di settore a mio giudizio preoccupante. Se questo mio sfogo e recepito mi metto a disposizione per confrontarmi con chi ne volesse approfondire , se invece vi sembra che questa mia sia priva di qualsiasi fondamento gradirei una risposta in merito che mi metterebbe il cuore in pace.
Inviato da :
Pentagramma via 1° Maggio 2 - Bellinzago Lombardo (Mi) email: info@pentagramma.biz

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK