23.03.2004

Serigrafia:Una questione di punti, ovvero di uniformità  di stampa!

autotype
In serigrafia, la precisione di stampa del punto rappresenta un fattore decisivo nella determinazione della qualità  del prodotto stampato. Molte aziende serigrafiche sono ancora alla ricerca della perfezione nel controllo dei punti, per quanto riguarda la stampa di immagini a mezzetinte fini. L'eccezione esiste, e si chiama Graphicscreen.
Si tratta di un'azienda di stampa con una forza lavoro di 22 dipendenti, ubicata nei pressi di Antwerp in Belgio. Luc Lambregts l'ha fondata nel 1987, e Graphicscreen è presto diventata leader regionale nella fornitura di prodotti grafici. Ha iniziato a stampare in quadricromia utilizzando inchiostri a base solvente. Sebbene a quel tempo si stampassero principalmente 90 righe/pollice, alcune tra le immagini a mezzetinte richieste, le più fini, erano a 133 righe/pollice e, in base alla densità  di colore richiesta su supporti in polistirene, PVC o cartone, veniva utilizzato un tessuto in poliestere da 120, 165 o 180 fili/cm.
Nel 1999 Graphicscreen, per motivi di sicurezza e di carattere ambientale, ha abbandonato l'uso di inchiostri a base solvente e ha deciso di adottare inchiostri a essiccazione UV. In questo modo sono stati risolti i problemi relativi a salute e sicurezza, tuttavia si è presentata una nuova difficoltà , dovuta alla necessità  di controllare la stampa in modo da ridurre i problemi di scarso o eccessivo deposito di inchiostro dei punti. Lambregts ha tentato di gestire questa difficoltà  utilizzando il nuovo Capillex CP di Autotype, e le cose hanno iniziato a migliorare. Capillex CP è un film capillare a profilo controllato appositamente formulato per la stampa ultra fine di righe e mezzetinte. Il basso profilo della matrice e il valore Rz (rugosità ) ottimizzato hanno consentito di ottenere una qualità  superiore nella riproduzione dei punti. Grazie al basso profilo di emusione depositata sul tessuto, i depositi di inchiostro sono stati notevolmente ridotti e sono stati eliminati i problemi di distorsione, eccessivo o scarso deposito di inchiostro e i relativi problemi di sovrapposizione dei colori. "Un punto è finalmente di nuovo un punto", dice Luc Lambregts.
Il processo di controllo prevede la stampa di una striscia di controllo standard e, ora, il miglioramento dell'uniformità  della stampa consente di effettuare utili correzioni usando uno spettrofotometro. "Questo non era effettivamente possibile utilizzando un altro sistema a pellicola capillare, a causa delle variazioni tra un foglio e l'altro dovute al deposito di inchiostro non controllato", afferma Lambregts. "Grazie a Capillex CP riusciamo a raggiungere una qualità  di stampa affidabile e uniforme per lavori da 2.000-3.000 stampe e non abbiamo problemi ad aumentare la retinatura fino a 133 righe/pollice. Di fatto, la scelta tra serigrafia e stampa digitale adesso non dipende più dalla qualità  di stampa, ma dalle dimensioni e dalle tirature richieste".
(Serigrafia & comunicazione esterna)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK