12.01.2002

-Punta in alto il Gruppo LECCE PEN...

.
Punta in alto il gruppo Lecce Pen (20 società  nel mondo con un fatturato complessivo di 70 miliardi). Nel medio termine, infatti, il produttore di penne a sfera, stilografiche, roller e oggetti da scrivania per il settore promozionale ha intenzione di raggiungere un fatturato netto di 50 milioni di euro (97 miliardi di lire circa) entro il 2003 e di 80 milioni di euro (155 miliardi circa) nel 2005. Per centrare questi obiettivi, il consolidamento della società  nel settore promozionale e dei servizi, oltre all'ingresso nel canale delle cartoleria attraverso l'acquisizione di un operatore già  affermato. All'annuale convention delle filiali mondiali, svoltasi in luglio a Torino, sono state presentate le strategie organizzative e finanziarie, che prevedono la razionalizzazione e la ridistribuzione della capacità  produttiva degli stabilimenti europei, l'apertura a partecipazioni esterne probabilmente con la quotazione in borsa della holding Quadrinvest spa. Il programma - va detto - non chiude un ciclo di trasformazioni societarie nà© ne apre uno nuovo: è espressione di una continua evoluzione che ha portato Lecce Pen a certificarsi nel 1997 Iso 9002: "prima tra le aziende del settore", come afferma Guido Vincenzi, direttore commerciale di Lecce Pen Verona. A questo proposito va rimarcato che la società  di Settimo Torinese ha sempre attribuito un ruolo primario alla produzione, investendo risorse in tecnologie produttive. Lecce Pen è, infatti, una delle poche aziende del settore a livello europeo a produrre anche refill e ad attuare politiche di sviluppo sostenibile. Ne sono esempi Green Pen, la prima penna biodegradabile al mondo, e le penne realizzate con il pet proveniente dalla raccolta differenziata. Il gruppo, che è presente all'estero con filiali in Polonia, Slovenia, Turchia, Brasile, Egitto, Hong Kong, Algeria e Messico, e in Italia con la sede di Settimo Torinese e la filiale di Verona, è in grado di fornire consulenza dalla fase progettuale alla realizzazione e al packaging del prodotto. La personalizzazione va dalla semplice marcatura con il logotipo del cliente fino alle combinazioni più elaborate di tutti gli aspetti e le componenti del prodotto. àˆ, inoltre, possibile eseguire montaggi e stampaggi speciali. Il sistema Dome, per esempio, consente di effettuare in quadricromia una marcatura serigrafica, su una superficie piana in carta adesiva protetta da resina morbida, per ottenere un effetto d'ingrandimento del marchio. Questa tecnica viene effettuata sui clip di forma rotonda, quadrata e ovale, e sui pulsantini delle penne a scatto e portachiavi (l'ordine minimo è di soli 1.000 pezzi). Per il servizio di marcatura, fornito da Europrinting Service, società  del gruppo che riesce a effettuare circa 3 milioni di sovrimpressioni in un mese, è disponibile una vasta gamma di tecniche di stampa, dalla serigrafia per superfici ampie a sezione circolare (anche in quadricromia) alla tampografia per superfici piccole, alla stampa a caldo per transfer, al laser per penne in metallo. (Comunicato stampa)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK