9.07.2020

Miroglio Textile mette in liquidazione la Stamperia di Govone: sospesa la produzione

miroglio

 

Nello stabilimento lavoravano 151 persone. Spostato a Pollenzo il confezionamento delle mascherine chirurgiche

Miroglio Textile, la società del gruppo Miroglio dedicata al mercato dei tessuti stampati, uniti, filati, carta e film transfer, ha messo in liquidazione la Stamperia di Govone Srl a fronte della decisione dell’assemblea dei soci di non ricapitalizzare la società. L’annuncio è stato dato oggi pomeriggio (martedì 7 luglio) dai vertici dell’azienda ai rappresentanti sindacali e ai delegati, la produzione è stata sospesa da ieri, lunedì 6 luglio.

«La decisione - si legge in una nota dell’azienda - è stata presa dopo attenta valutazione della situazione economico finanziaria e delle prospettive di mercato di medio periodo. Le complessità strutturali dello stabilimento di Govone, infatti, abbinate alle difficoltà del converter "Tessuti" e al mancato decollo del progetto "Lev Textiles", sono diventante ancora più impattanti nell’ambito dell’emergenza Covid19, con un portafoglio ordini che si è ulteriormente sgretolato in un mercato bloccato se non paralizzato a causa del lockdown».

Attivo dal 1980, lo stabilimento di Govone è una delle più grandi più grandi stamperie in Europa, con 64mila mq di superficie. Le difficoltà si sono cronicizzate negli ultimi 10 anni, in cui, salvo nell’anno 2015, si è visto un progressivo calo sia dei volumi sia dei risultati economici, determinando ingenti perdite, nonostante gli investimenti in tecnologia e rinnovamento e diverse riorganizzazioni. «Le ragioni della crisi - prosegue la nota - possono essere rintracciate nel profondo cambiamento che ha investito il mercato del tessile italiano, con una riduzione dei volumi medi di produzione per modello/variante e una forte spinta verso logiche di customizzazione e di volumi frammentati, a svantaggio di produzioni quantitativamente rilevanti».

I lavoratori attualmente in forze alla società Stamperia di Govone srl sono 151, 10 dei quali sono stati distaccati a Pollenzo e sono attualmente impiegati da Miroglio Textile per la produzione di mascherine chirurgiche in Tnt. La parte restante dell’organico è attualmente collocata in cassa integrazione per Covid-19.

 

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK