17.06.2009

Mercato del Digital Signage, i dieci trend per il 2009...

trend
Le dieci linee guida per orientarsi nel mercato del Digital Signage e avere una visione d'insieme di come si muoverà  il mondo dei media digitali nel 2009.

Trend #1: I contenuti sono il prossimo tema al centro delle discussioni.

Questo sarà  un anno cruciale per I contenuti. Nel momento in cui una industry possiede una piattaforma tecnologica ben collaudata per distribuire i messaggi attraverso i network Digital Out of Home. Adesso dunque? Contenti s King! Perchè? Fina dai tempi della preistoria, come evidenziato dalle pitture rupestri, l'uomo ha usato immagini che ha posizionato in luoghi dove altri uomini avrebbero potute vederle per comunicare loro informazioni importanti.Per oltre 120 anni, i rapidi avanzamenti nel campo tecnologico hanno trasformato la comunicazione umana, distribuendo informazioni in maniera più veloce e con un grado di rilevanza maggiore. La tecnologia che ci ha condotti a un nuovo medium, il Digital Signage, è diventata un luogo comune. Ora, mai come prima "il messaggio è il medium". Il contenuto trasmesso tra gli schermi da al Digital Signage il momento per mettersi in luce. Come nuovo media, il Digital Signage ha la necessità  di definire il proprio approccio creativo ai contenuti.
Numerosi studi sono stati commissionati e pubblicati, con l'obiettivo di determinare l'effetto-rete che il Digital Signage avrà  sul livello medio delle vendite negli store.

Trend #2: I Broadcaster tradizionali stanno entrando nel mercato del Digital Signage.

A causa della congiuntura negativa attraversata attualmente dall'industria televisiva, i produttori di contenuti stanno cercando di espandersi e fare profitti nel settore DOOH/Digital Signage. àˆ la naturale evoluzione che segue lo sviluppo di un nuovo media la destinazione di risorse, da parte di molte società , per testare il mercato. Alcune di esse, non avendo alternative, si dedicano completamente ad esso.
Le case di produzione si avvalgono di esperti team di creativi che possono creare contenuti di altissima qualità  per il mondo del digital signage. Alcune dovranno accodarsi, altre faranno leva sul web e sui formati flash per ottimizzare buoni contenuti da impiegare per questo nuovo medium, per il massimo impatto, e per raggiungere ritorni senza precedenti.

Trend #3: Le agenzie stanno scoprendo le potenzialità  del Digital Signage.

Molte agenzie stanno realizzando che il digital out of home è un'area potenzialmente profittevole da esplorare. àˆ difficile trasferire il proprio know-how dai media tradizionali al DOOH. Alcune agenzie stanno spingendo i brand a comprare in questo fiorente mercato. Le piattaforme open software per il mercato del Digital Out Of Home avranno un ruolo chiave nel permettere il posizionamento dei contenuti tra i diversi network, aiutando le agenzie ad orientarsi meglio e riuscire a scalare il proprio business all'interno del panorama del digital signage. Le agenzie stanno anche realizzando che il Digital Out Of home include molto più che I billboard elettronici; che il settore si espande oltre queste prime forme di comunicazione digitale. Il DOOH viene usato anche per costruire dei brand networks direttamente in-store, per catturare l'attenzione del consumatore nel migliore momento possibile: quello in cui viene presa la decisione d'acquisto. I media In-store sono la nuova frontiera per le agenzie che stanno cercando di allargare la presenza del prodotto e incrementare le vendite a scaffale. La buona notizie è che questo media è misurabile con una reale crescita delle vendita come prova. I media in-store sono molto più che il semplice catturare l'attenzione o il fare branding, coinvolge anche il merchandising e la vendita del prodotto e allo stesso tempo i benefici in termini di training in-store.

Trend #4: I Brand stanno spostando I loro investimenti verso questo mercato rispetto ai tradizionali mezzi TV.

I maggiori brand si stanno muovendo all'interno del mercato proprio adesso. Una volta che la tradizionale massa di spettatori televisivi comincia a declinare, le grandi aziende di marca cominciano a cercare vie più efficaci per veicolare i propri messaggi.
Questo trend ha avuto inizio lo scorso anno, quando alcuni brand hanno deciso di sperimentare direttamente con il DOOH. Costruire dei brand networks in-store è un fattore chiave di questa strategia. Affinchà© i brand riescano a sopravvivere e trattenere i propri consumatori, hanno la necessità  di investire sul punto vendita, o rischiare perdendo parte dei propri consumatori. Una volta perso, è difficile che torni indietr, e soprattutto molto costoso.

Trend #5: Le cross-platform e l'interazione con I telefoni cellulari è fondamentale.

L'anno scorso, l'integrazione tra Bluetooth e il text messaging ha avuto la sua fase sperimentale e pilota. La connessione e la relazione simbiotica tra il display e il telefono cellulare continuerà  a crescere con maggiori applicazioni nel 2009. I consumatori oggi sono pronti ad utilizzare questa nuova tecnologia. Personalizzare le caratteristiche offrendo coupons e altri media sull'apparecchio telefonico presto sarà  il nuovo driver della vendita a scaffale. Tracciare queste interazioni per misurare il successo di un network giocherà  nuna parte importante nel successo dell'intera campagna. In quest'area il digital signage avrà  un posto in prima fila, aggiungendo valore all'intera griglia di comunicazione digitale.

Trend #6: Interattività  e misurazione.

Lungo l'interazione con I telefoni cellular, le tecnologie interattive saranno un propellente per il settore per migliorare l'esperienza del nuovo consumatore, dai touchscreen ai floorscreen e alle interazioni basate sulla lettura dei movimenti. Il coinvolgimento del consumatore aggiunge l'aspetto tattile a quello visivo, e aiuta a creare una connessione emozionale con il brand e il prodotto. Cosଠè stato per i telefoni cellulari, il 2009 sarà  caratterizzato da più che semplici progetti pilota, vanterà  applicazioni su larga scala per conquistare l'attenzione dei consumatori, arrivando a livelli senza precedenti. Le misurazioni dimostrano la maturità  del settore e le attese per il 2009. I dati raccolti dalle applicazioni interattive, e distribuiti in maniera alternativa daranno al Digital Out Of Home un altro efficace asset nella forma di market intelligence e feedback diretti da parte del consumatore, per marketer e agenzie, che potranno misurare in tal modo il successo delle loro campagne.

Trend #7: Contenuti di tipo Data-driven o ricerca di advertising per il Digital Out of Home.

Nel momento in cui un crescento numero di network online stanno emergendo, e il numero dei display cresce parallelamente, la creazione di playlist individuali che siano rilevanti per uno specifico display e l'audience ad esso associata diventerà  una cosa del passato.
Appena I motori di ricerca di internet, i metadati per i contenuti e gli schermi verranno finalmente settati secondo le corrette attitudini di comportamento della target audience, del momento e del luogo. Ciò permetterà  di accedere a database che hanno un contenuto di advertising e rimuovere la complessità  del prendere le decisioni relative al ‘quando', ‘dove' e ‘perchà©'. Ciò farà  affermare il settore come all'avanguardia e non semplicemente come follower.

Trend #8: Il costo degli LCD e dei Player sta entrando nella fase successiva della riduzione dei costi.

Il prezzo degli schermi LCD sta scendendo e questo è stato il trend degli ultimi sei anni, che continuerà  anche nel futuro prossimo. Anche le innovazioni che coinvolgono i media player porteranno a un nuovo calo dei prezzi. La qualità  è ancora un fattore significativo e sarà  critico nel mantenere i network operativi h24 per 7 giorni alla settimana. Il calo dei prezzi non è un fattore sostitutivo per una tecnologia scalabile e affidabile.. gli investimenti totali e il ROI richiedono ancora una piattaforma di qualità .

Trend #9: Il consolidamento e I fallimenti continueranno.

A causa dell'attuale congiuntura economica, finora senza precedenti, nel 2009 ci saranno fallimenti e consolidamenti. Ciò è allo stesso tempo una buona e una cattiva notizia per il settore. Sebbene possiamo vedere dei fallimenti che sembrano minare l'integrità  del settore, i pezzi verranno raccolti e il business model cambiato per migliorare la industry complessivamente nel 2009; l'attuale situazione economica accelererà  semplicemente questo processo evolutivo. Ci sarà  il successo per le società  già  stabili, che hanno un buon business model e un cashflow durevole. Il 2010 sarà  l'anno dei vincitori alla fine del gioco, nel quale solo poche società  domineranno il mercato.

Trend #10: La crescita per questa industry è moderata ma positiva.

Nonostante tutto, la crescita del settore sarà  moderata. I network digital signage hanno l'opportunità  di ridurre i costi, preservare risorse e comunicare messaggi efficaci. Questi sono attributi che inciteranno una crescita continuata nel momento in cui le società  multinazionali rivaluteranno ogni elemento dei loro piani di comunicazione. Guardare da vicino ai modelli e alle organizzazioni che traggono benefici dall'uso della tecnologia digital signage sarà  la chiave di volta. Fonte Popai Digital

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK