28.07.2008

Master Proof EUROSCREEN: Stampa meglio e risparmia...

fo1
STAMPA MEGLIO E RISPARMIA INCHIOSTRO GRAZIE AL COLOR MANAGEMENT

Il 10 Luglio scorso si è svolto presso la sede centrale di Euroscreen a Sassuolo (MO) il primo MASTER PROOF, organizzato in collaborazione con AMC Color. Il corso ha avuto come tema la gestione dei profili colore, consentendo ai partecipanti di cimentarsi in prima persona nella realizzazione dei profili colore, provando e riprovando le soluzioni migliori: da qui il corso ha preso la denominazione "proof". La novità  del MASTER PROOF risiede nell'approccio olistico del corso, improntato alla gestione integrale di tutti i processi che vanno dalla preparazione dei file alla produzione delle stampe. L'obiettivo del corso è stato rendere il flusso di lavoro omogeneo, senza interruzioni, garantendo al contempo risultati eccellenti e ripetibili.
La didattica della giornata è stata suddivisa in due momenti: la mattina è stata dedicata alla didattica in aula, incentrata sulla spiegazione dei necessari presupposti teorici, ma anche sulla realizzazione di un profilo monitor, mentre l'intero pomeriggio ha dato spazio alla produzione dei profili di stampa.
Per potere ottenere risultati di stampa ottimali, occorre disporre di consumabili di prima scelta, ma anche di una buona macchina da stampa. Tuttavia questi due strumenti sono condizione necessaria ma non sufficiente per conseguire risultati eccellenti, ripetibili e misurabili. Occorre infatti possedere tecnica e maestria nella gestione del colore in fase di preparazione dei file e nella successiva fase produttiva: la disciplina che regola questo campo di applicazione è il color management, ovvero gestione del colore, che è cosa ben diversa dalla più nota ed utilizzata correzione del colore.
fo2
Cisani mostra i risultati di stampa provenienti dall'utilizzo di due differenti profili di entrata sulla medesima macchina da stampa

Per svelare ai partecipanti tutti i segreti del colore è stata affidata la docenza del corso a Marco Cisani, vero e proprio esperto del settore, attento conoscitore della disciplina, assistito ottimamente da Flavio Parola. I più scettici potrebbero obiettare che il color management è l'ultima stravagante tendenza del mercato della stampa di grande formato, inflazionato da vocaboli anglofoni, dal grande fascino ma dalla poca sostanza. Invece il corso è davvero pratico ed operativo: i risultati del color management si manifestano presto evidenti agli occhi dei partecipanti quando vengono mostrati i risultati di stampa, utilizzando sulla medesima macchina profili di ingresso e di uscita differenti. Si tratta di una questione legata al gamut, ovvero al rapporto tra quello che è l' intero spettro di lunghezze d' onda visibili dall' occhio umano e quel più ristretto insieme di colori che la periferica riesce a riprodurre, per via della sue caratteristiche intrinseche. Maggiore è il gamut di un profilo, migliore sarà  il risultato cromatico della stampa conseguente: per questo motivo diventa fondamentale la gestione professionale dei profili. I partecipanti sono già  stati avvinti dal corso, anche se siamo solo all'inizio, perchà© nel pomeriggio verrà  mostrato loro come ottenere risultati di maggior qualità  e ripetibili, congiuntamente a notevoli risparmi di tempo e materiale (fino ad un 25%), tramite un corretto e rigoroso utilizzo del color management, applicato alla stampa digitale di grande formato.
Esaminate le variabili chiave dei profili di ingresso e di uscita, si passa ad analizzare gli intenti di rendering (distinti in gradevolezza e colorimetrici), per arrivare alla spiegazione della funzione e dei vantaggi dell'utilizzo dei colori Pantone. Gettate le basi teoriche della disciplina, si può passare all'utilizzo degli strumenti per la calibrazione del colore, ad esempio lo spettrofotometro e il densitometro.
fo3
Spettrofotometro all'opera, mentre esegue la lettura di un riferimento standard, per acquisire le informazioni necessarie a garantire la successiva qualità  di stampa

Si parte dalla profilazione del monitor, proseguendo poi con la caratterizzazione della stampante digitale e del relativo materiale, che ha inizio con la taratura del bianco assoluto dello strumento, prosegue con la misurazione del punto di bianco relativo del supporto, per passare all'analisi e alla lettura dei colori stampati . I partecipanti sono chiamati in prima persona a cimentarsi nella costruzione delle curve colore su diversi materiali da stampa, per poter sviluppare le proprie capacità  di color managing.
Una delle cose più interessanti del corso è che la gestione delle curve colore consente di effettuare simulazioni particolarmente interessanti: ad esempio se si deve realizzare una stampa di 5 metri e si vuole testare prima il materiale su scala ridotta, lo si può fare adottando una macchina di piccolo formato simulando la stampa di quella di grande formato di una marca differente, modulando il gamut di stampa della prima in modo che simuli quello più ristretto che caratterizza la seconda.
Il vero segreto del corso è che tramite il color management si riescono a conseguire risultati di stampa migliori risparmiando anche inchiostro, fino al 25%, grazie ad una ottimizzazione nell'utilizzo dei colori. Il corso è iniziato alle 9,30 di mattina, sono passate ormai le 18 mentre i partecipanti, divenuti esperiti, sono ancora intenti ad analizzare le stampe per provare le proprie curve colore che prendono forma, e ad ogni prova si avvicinano alla perfezione.
Partecipante intento ad analizzare il grafico di svolgimento degli inchiostri, al fine di evitare ogni eccedenza di inchiostro e ,allo stesso tempo, ampliare il più possibile la gamma cromatica

La giornata volge al termine, con la consegna dei diplomi si chiude ufficialmente il corso; i partecipanti domani riprenderanno la propria attività  con un nuovo occhio, un occhio più critico, più esigente nell'analisi delle stampe: quello potentissimo e professionale del color manager.

Dato l'ottimo interesse suscitato dal corso, si è deciso di replicare l'iniziativa nei prossimi mesi, sempre a Sassuolo (MO). Chi fosse interessato a ricevere informazioni o a pre-registrarsi può inviare una mail a marco.sala@euroscreen.it

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK