19.02.2004

VISUAL COMMUNICATION 2003. I dati dopo Fiera

Signva
VISUAL COMMUNICATION 2003 - I dati dopo Fiera
Sign Italia, Seriprint, Gravo-Incisoria
Una riconferma della sua posizione leader in Europa con un aumento di visitatori del 10,8%.
Con una crescita della parte espositiva del 6,3% e degli espositori del 7,2%, la Visual Communication 2003, giunta ormai alla quindicesima edizione, à© stata, nel suo settore, la fiera internazionale più importante dell'anno grazie anche alle sue novità  presentate come: eventi speciali, indagini di mercato, tecnologie innovative e applicazioni creative per l'industria della stampa digitale di grande formato, dell'insegnistica, della serigrafia, dell'incisione e del POP/POS punto vendita.
Qualche cifra:
15.725 visitatori hanno affollato le corsie dell'edizione 2003 con il 12,5% dei visitatori stranieri provenienti da 78 nazioni.
270 espositori diretti e 391 case rappresentate hanno mostrato su 28,000 mq di spazio espositivo, suddivisi su 4 padiglioni, le ultime tecnologie, materiali e applicazioni per il mercato della comunicazione visiva.
58 nuove aziende espositrici, si sono aggiunte agli espositori già  consolidati ed hanno offerto al visitatore una manifestazione sempre più ricca e rinnovata nell'offerta. Inoltre, in particolar modo, la massiccia presenza di espositori stranieri provenienti da: Germania, Svizzera, Francia, Paesi Bassi, Belgio, Russia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Croazia, Turchia, U.S.A, Hong Kong, Cina e Corea del Sud, in aggiunta alle diversificate azioni promozionali effettuate dall'organizzatore, ha portato ad un incremento di visitatori stranieri pari al 12,5%.
SignFi
I risultati di importanti ricerche di mercato
Fra gli eventi speciali organizzati quest'anno, di enorme interesse è stata la presentazione dei risultati della prima ricerca di mercato effettuata dalla ACNielsen C.R.A. per conto della Reed Exhibitions, per misurare l'industria della stampa digitale grande formato, un medium già  noto e utilizzato da tempo in comunicazione ed in pubblicità , che per la prima volta ha acquisito la dignità  di un vero e proprio settore. Con un fatturato pari ad almeno 1,5 miliardi di euro in Italia la stampa digitale grande formato ha finalmente trovato la sua giusta collocazione nelle "graduatorie" che periodicamente analizzano la realtà  e l'impatto dei vari media.

Il mercato della stampa digitale di grande formato è composto da aziende giovani (sono circa 20mila, il 49,6% di esse non supera i tre anni di età ) e molto agguerrite, giacchè stanno muovendo all'assalto di un mondo nelle cui caratteristiche non si riconoscono. "Mentre il mercato della pubblicità  ragiona per costo-contatto, per listini e per mezzi consolidati, di cui si conosce assolutamente tutto - ha commentato Giovanni Federico Imperiali, amministratore delegato di Publivisual Venezia - la stampa digitale di grande formato lavora senza listini, non utilizza contenitori standard e non è in grado di presentare al cliente una documentazione con la redemption dell'investimento. Ciò nonostante, tutti concordano che l'efficacia di questo mezzo sia straordinaria, dal momento che le aziende vi fanno ricorso in maniera sempre crescente".

Gli investimenti pubblicitari
Gli investimenti pubblicitari in Italia - ha commentato Salvatore Sagone, direttore di ADVExpress ed esperto di pubblicità  - dal 2000 sono in declino (salvo una lieve ripresa proprio in questi ultimi mesi) mentre gli investimenti in stampa digitale di grande formato, nello stesso periodo si sono raddoppiati. Il mercato ha quindi decretato il successo di questo medium". Secondo la ricerca, presentata a Milano da Turid Schneider-Helmholz, Senior Research Executive di AC Nielsen C.R.A. - il 29,1% dell'investimento va in cartelli, il 15,8% in affissioni 6x3, il 13,8 nelle decorazioni fieristiche, il 2,8% nella decorazione degli edifici. "Siamo in presenza anche di una nuova creatività , tutta da inventare - ha commentato Luigi Magalotti, responsabile Produzione servizi di marketing della Sagit (Gruppo Unilever) - perchà© le agenzie che creano le campagne sono ora chiamate a una maggiore competenza tecnica (sulla resa dei colori, per esempio) e soprattutto a una rinnovata creatività , in grado di adattarsi a superfici e contesti diversificati. Per sfruttare al massimo la straordinaria emozionalità  della stampa digitale di grande formato non basta certo più adattare alla facciata di un palazzo la pagina pubblicitaria pensata per un magazine.

I seminari
Il programma seminari, che rispecchiava i vari segmenti della comunicazione visiva, ha attirato un totale di 511 partecipanti cosଠsuddivisi: Serigrafia 2003: 99 partecipanti
Incisione Digitale 2003: 84 partecipanti
Stampa Digitale 2003: 328 partecipanti
Un nuovo settore della manifestazione: Il Punto Vendita - Display/POP/POS
Con la prima edizione del display SuperstarITALIA 2003 in occasione della Visual Communication è nato il nuove settore all'interno del già  vasto panorama espositivo, quello del POP/POS Punto vendita.
L'evento organizzato in collaborazione con la rivista DISPLAY INTERNATIONAL nel quale 24 aziende produttrici di POP/POS hanno puntato al Superstar 2003. I 43 display delle categorie durevoli e non-durevoli hanno suscitato un enorme interesse tra i marketing managers che si sono incontrati alla Visual Communication con i professionisti del POP. La giuria del Superstar che ha giudicato la qualità  dei prodotti esposti di elevata qualità  ed innovazione era composta da:
Renzo Callegari- Direttore Centrale Produzione Stampa Lowe Pirella, che ha svolto anche le funzioni di Presidente della Giuria,
Katja Sparano - Direttore Produzione Rotella and Partners,
Giuseppe Andrianò - Business Manager Sony Italia S.p.A.,
Paolo Lanfranconi - Direttore Divisione GDO - Giochi - Artsana S.p.A.
Il display ordinato dalla Dannon Yogohurt, realizzata in U.S.A. per la nuova bevanda Dennimals per bambini, ha avuto una menzione speciale fuori concorso, come display più ammirato per la sua originalità  rivolta al mondo dei bambini.
Il concorso Seriprint 2003
Si è tenuto inoltre l'annuale CONCORSO SERIPRINT 2003, con il prestigioso premio "IL TELAIO D'ARGENTO", organizzato con il patrocinio dell'ASSERIT-CNA COMUNICAZIONE. Al concorso dedicato alla serigrafia e giunto ormai alla 6a edizione sono state esaminate 52 opere da parte di una giuria di altissimo livello, formata da Claudio Frassinelli, presidente della ASSERIT-CNA COMUNICAZIONE, Franco Lo Giudice, titolare della QUASAR, Lorenz Boegli, titolare di ATELIER FUR SIEBDRUCK, di Zurigo, Svizzera. Sponsors del concorso, la SIASPRINT, la QUAGLIA SCREEN PRINTING TECHNOLOGIES, la SERINDUSTRIA e la CALEDONIA. La premiazione è stata introdotta dalla signora Francesca Pierpaoli della SERITALIA.

La prossima edizione della VISUAL COMMUNICATION
Si svolgerà  giovedଠ4, venerdଠ5 e sabato 6 novembre 2004 a FIERA MILANO, MILANO, presso i padiglioni 1,2,3,4.



Nino Fichera (da dati ricevuti dalla Segreteria del Visual Communication)
effenino@tiscali.it

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK