16.10.2004

LE MACCHINE SERIGRAFICHE DA STAMPA

mast1
LE MACCHINE SERIGRAFICHE DA STAMPA
La macchina da stampa deve essere soprattutto molto versatile per le esigenze del serigrafo a partire dal gran numero e tipi di supporti a disposizione, dai formati, dalle caratteristiche della grafica e dalle esigenze commerciali che coinvolgono tirature e tempi di consegna. Deve essere inoltre in grado di stampare sia su supporti sottili come la carta che su lastre di molti millimetri di spessore e di utilizzare inchiostri di qualsiasi natura.
Ecco un veloce excursus su alcune delle tecnologie di base.


Le macchine manuali piane
Le macchine manuali sono generalmente costituite da un piano di legno o alluminio, con possibilità  di regolare il registro agendo su manopole micrometriche che spostano il piano da stampa e con morsetti che fissano il quadro da stampa. Con queste attrezzature si possono stampare materiali piani e oggetti fino ad uno spessore massimo di 100 - 150 mm ca. Sono macchine generalmente utilizzabili per stampare un limitato numero di copie.
Le macchine semiautomatiche piane
Le macchine semiautomatiche si utilizzano per la stampa serigrafica in piano, l'operatore inserisce manualmente il pezzo da stampare, esegue la fase di stampa e toglie il pezzo stampato. Il loro funzionamento è elettrico o elettropneumatico. L'apertura è di solito a libro. La velocità  di stampa può variare in relazione al supporto, al soggetto, all'inchiostro e formato da stampare e può essere di 300 - 500 pezzi/ora ca.
mast3
Le macchine trequarti automatiche piane Le macchine trequarti automatiche si utilizzano per la stampa serigrafica piana, l'operatore inserisce manualmente il pezzo da stampare, esegue la fase di stampa ed il pezzo stampato è scaricato automaticamente dalla macchina tramite delle pinze o ventose che prendono il pezzo e lo lasciano cadere su un nastro trasportatore.
Il funzionamento è elettrico o elettropneumatico. L'apertura può essere a libro ma di solito è parallela e il piano da stampa.
mast2
Le macchine automatiche a cilindro
Le macchine automatiche a cilindro (il telaio è cilindrico e la sua inchiostrazione avviene dall'interno), si utilizzano per la stampa serigrafica di supporti piani, il carico avviene in modo automatico mediante mettifoglio con ventose, la fase di stampa e di scarico sono anch'esse automatiche.
Le macchine multicolori
Le macchine multicolori vengono utilizzare per la stampa a più colori (2, 3 4 o 5 colori) e secondo le esigenze si possono formare delle linee di stampa utilizzando delle macchine automatiche piane o a cilindro intervallate l'una dall'altra, con forni UV o convenzionali per l'essiccamento dell'inchiostro. Queste linee sono sofisticate, complesse e costose.
Le macchine per la stampa su tessuto
Le macchine per la stampa su tessuto, definite giostre o rotanti o a carosello, possono essere a 1, 4, 6 o più colori dove il pezzo rimane fissato su una tavola precedentemente adesivizzata e il registro dei colori si ottiene muovendo il telaio micrometricamente agendo sulle apposite manopole. Anche queste macchine esistono nella versione semiautomatica, elettropneumatica da 6, 9 stazioni di stampa e oltre.
Le macchine da stampa speciali
Le macchine da stampa speciali esistono per stampe serigrafiche speciali di oggetti piani, cilindrici, ellittici, come flaconi, barattoli, penne e oggetti promozionali in genere delle più svariate forme. La stampa avviene in modo completamente automatico o semiautomatico.
Le macchine "Roll - to Roll"
Le macchine roll - to roll sono utilizzate per la stampa soprattutto di etichette autoadesive per la grande industria. La stampa avviene da bobina a bobina a più colori, utilizzando sia telai piani sia telai cilindrici.
(articolo realizzato per la rivista Graph - n°99 - luglio/agosto 2004)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK