29.03.2003

LA BENT DI VICENZA

BMRP
Un'azienda di giovani dinamici che sfruttano con intelligenza l'importanza e l'esperienza dei nomi che propongono al mercato

Marco e Roberto Pigato
L'aspetto è giovane. Al primo impatto hai l'impressione di aver di fronte due ragazzi o poco più e cosଠè, per la verità . Sto parlando di Marco e Roberto Pigato, 34 anni il primo, 30 il secondo, i fondatori nel 1999 della BENT di Vicenza.
Giovani quindi, ma con nel sangue i globuli dell'imprenditoria. Sono due giovani che "sanno quello che vogliono" e risultati sono là¬, evidenti e palpabili nella loro azienda.


Betre
La BENT S.r.l., un'azienda in fase di certificazione ISO 9000.2000 Vision
"La nostra - mi dice Marco Pigato - è un'azienda che nasce nel 1999 sulle esperienze di una società  che io e mio fratello Roberto abbiamo iniziato nel 1993, la Serigrafica Servizi, oggi divisione della BENT. La Serigrafica Servizi, come si può intuire dal suo nome, aveva un programma mirato ad uno specifico settore, certamente tuttora attivo e dinamicamente vitale, le cui proposte si stanno però da qualche tempo completando con l'utilizzo della stampa digitale. Ecco quindi la BENT con un campo operativo che va dai supporti per la stampa digitale, a quelli per la stampa serigrafica e a quelli per il settore dei prespaziato.
Come vede, continua Marco Pigato, la BENT è un'azienda giovane, ma anche con tanta esperienza e, prima di tutto, con una serie di prodotti e iniziative che ci distinguono dalla concorrenza, prodotti che, più avanti, le presenterò. Oggi la nostra azienda si svolge su un lay-out di circa 1.200 mq, fra uffici e magazzini, dove lavorano cinque persone, oltre ai collaboratori esterni. Io e mio fratello rivestiamo l'incarico di Direttore Generale (entrambi) e di Responsabile Commerciale (io) e di Responsabile della Produzione (Roberto). Desidero però farle presente che, quelle che le ho appena indicato, sono cariche che figurano nell'organigramma ufficiale, ma che sono, in effetti, intercambiabili, questo non solo perchà© siamo fratelli o per una più dinamica nostra disponibilità  nei confronti del mercato, ma anche in ottemperanza ad un must della certificazione ISO che impone una certa elasticità  all'interno delle aziende in modo che "tutti sappiano dare una risposta a tutto".

Siete tutti molto giovani, certamente capaci, ma probabilmente non ancora foderati di quella parte "dura" necessaria ad ogni imprenditore per vincere la concorrenza. Come siete riusciti a conquistarvi quella fetta di mercato che oggi è indubbiamente e saldamente vostra?
"La sua è certamente una domanda che nasce dalla conoscenza reale del mondo imprenditoriale di qualsiasi settore si voglia parlare, riprende Marco Pigato, una domanda alla quale risponderò raccontandole esattamente, senza una parola in più o un in meno, quello che abbiamo fatto.
Prima di tutto, è importante che lei sappia che, sin dalla nostra nascita, ogni nostro progetto è iniziato con uno studio della nostra concorrenza, di come opera, dei loro prodotti, del mercato al quale si rivolgono e come lo affrontano.
Questo tipo d'impostazione ci ha subito permesso di capire che alcune delle aziende concorrenti rappresentano marchi importanti, altre, prodotti meno conosciuti e spesso anche limitati nella gamma, altre ancora hanno cartelle colori con un numero di tonalità  cosଠnumerose da risultare spesso inutilizzabili.
Senza voler poi parlare di situazioni specifiche come quelle della garanzia sulla durata del vinile esposto all'esternoÂ… una vera giungla di confusione, abitata spesso da persone poco serie che pur di vendere antepongono la vacuità  della parola alla realtà  dei fatti. In sostanza "preferiscono il fumo all'arrosto", conclude Pigato, sorridendo.
Queste nostre ricerche ci hanno però permesso di scoprire anche un situazione importante: che la nostra concorrenza ci aveva "inconsapevolmente" messo a disposizione gli spazi in cui operare. Spazi ai quali occorreva rivolgersi con prodotti mirati, ma soprattutto con lealtà  e rispetto del lavoro degli utilizzatori finali.
Su questi concetti abbiamo iniziato e su questi concetti stiamo costruendo il futuro della nostra azienda. Credo che, volendo riassumere in una formula quello di cui abbiamo parlato fino adesso, quella formula possa essere "affrontare con servizi, prodotti adeguati ed onestà , l'esigenza di tutti i nostri utenti, sia distributori sia utilizzatori".

La nostra filosofia "il servizio e il rispetto nei confronti del cliente e delle sue esigenze"
"Mi ha sentito e mi sentirà  spesso parlare di "servizio", continua il mio interlocutore. Le devo confessare che il servizio è per noi un "plus" assoluto che va ad aggiungersi alla qualità  dei prodotti che noi siamo in grado di proporre oggi. Qualità  che, a grandi linee, possiamo, comunque, definire livellate nelle caratteristiche base dei vari prodotti e alle quali occorre, quindi, aggiungere qualcosa che differenzi la nostra offerta.
Un servizio che possa andare incontro alle reali esigenze del cliente offrendogli il prodotto giusto per la sua macchina e per il lavoro che deve realizzare intervenendo, quando il caso lo richiede, anche sul formato o sulle caratteristiche del prodotto stesso.
Aggiunga poi l'importante possibilità  di trovare presso il nostro magazzino, in ogni momento, ogni tipo di prodotto e di accennarle ai collegamenti e contratti particolari stipulati con aziende di autotrasporto che ci permettono di garantire consegne celeri e puntuali nel giro di 24 ore."

Bema
Non c'è dubbio che siate un'azienda che "sa muoversi", ma non abbiamo ancora parlato dei prodotti che proponete al mercato. Proviamo ad inoltrarci?
"Come lo ho detto, la nostra struttura fa perno su tre settori precisi e ben distinti fra loro pur compenetrandosi l'uno con l'altro per alcune affinità  nelle lavorazioni finali.
La "Divisione Grafici" che propone materiali che hanno a che fare con il mondo del plotter, come il vinile da intaglio della INTERCOAT, di cui noi siamo i rappresentanti in Italia. INTERCOAT è una società  che opera a livello mondiale ed ha i suoi stabilimenti produttivi a Kaltenkirchen, nei pressi di Amburgo. Secondo la specificità  di ogni prodotto, i materiali offerti vanno dai 3 anni di durata della serie 3800 (lucida ed opaca) ai 7 anni dei film polimerici della serie 9500, 9600 e 9700, tutti film polimerici per applicazioni che spaziano dall'insegna luminosa all'automezzo dogato.
Il 9600 in particolare è un film di 60 micron di spessore, che pur essendo un super-calandrato ha caratteristiche paragonabili ad un film fuso. La gamma si amplia poi con altri prodotti, come i PVC morbidi per striscioni, le mascherature, i rifrangenti, gli application tape e molti alti film speciali per la decorazione esterna.
Anche la "Divisione Serigrafia" riprende per la maggior parte i prodotti INTERCOAT. Ne fanno parte fogli stesi da 100 x 70 cm di PVC bianco, trasparente e colorato di qualità  elevatissima, adatti per stampe a più colori e resistenti a sbalzi di umidità , grazie alla carta kraft da 138 gr/mq stabilizzata. Corona il tutto la "Divisione Digitale", diretta da Fabrizio Valli, nuovo acquisto della BENT ed esperto del settore (sebbene i suoi 30 anni appena compiuti n.d.r.) spazia dai prodotti per stampanti con ink dye e a pigmento (su tutti i prodotti spicca il bellissimo film in polipropilene YUPO, la nuovissima carta sintetica (destinata a far molto parlare di sà©) ai materiali per stampa a solvente.
BENT ha fatto recente un accordo con la Star-Flex, azienda leader in Corea per la produzione di substrati per stampanti di grande formato.
I monofacciali, i bifacciali, la rete, i banner, i block-out sono prodotti già  testati con risultati fantastici su tutte le macchine a solvente. Gli utilizzatori ne sono entusiasti. Siamo costantemente alla ricerca di prodotti che soddisfino al massimo i "palati fini" dei nostri clienti, sempre più esigenti e attenti alla domanda del mercato finale."

Un prodotto BENT: il "7400"
"E' per questa ragione, si inserisce Roberto Pigato, che abbiamo studiato appositamente per il mondo della stampa digitale a solvente un PVC bianco semi-opaco, con un'altezza massima di 161 cm, già  utilizzato su macchine di grande formato (Nur, Scitex, Salsa, Fresco, Vutek e DGI), assolutamente diverso da ogni prodotto analogo oggi esistente sul mercato.
Il "7400" permette, infatti, agli stampatori che utilizzano macchine a solvente di avere a disposizione un supporto semi-opaco, con un aggrappaggio degli inchiostri assolutamente più tenace di quello ottenibile con l'uso di un supporto lucido, ma con risultati cromatici finali quasi identici a quelli ottenibili con una base lucida."

Distributori con deposito in grado di coprire tutta Italia.
"In questi anni abbiamo creato una rete di distribuzione che copre gran parte dell'Italia; a breve sarà  ulteriormente ampliata anche in Puglia e Sardegna. Tutte le società  di distribuzione che collaborano con noi hanno la nostra stessa filosofia aziendale: risposte chiare ai clienti, serietà  e prodotti sempre a magazzino per un servizio in tempo reale. Collaborano con noi persone ben introdotte nel Mercato come Alessandro e Vittorio Avezzano (Avezzano Sistemi Informatici - Napoli), Massimo Del Giudice (Palermo), Federico Laureti, (CAD Computer Solution - Roma), Giuseppe Leanza (G.S.I. - Torino), Giovanni Monaco (Capua - Napoli), Paolo Ferretti e Antonio Di Biase (Thinner '96 - Roma), Katia Beccari e Pierpaolo Campana (Titan Screen - Rep. San Marino), G&G (con sedi e uffici in tutta Italia)."

State movendovi "alla grande", questo vuol dire che il vostro pensiero sul mercato futuro è positivo, me ne parla?
"La sensazione d'indecisione generale è generata, specie in alcune aree del nostro Paese, mi dice Marco Pigato, dalla confusione creata dalla trasformazione del mondo dell'intaglio a quello del digitale. Questa poca chiarezza è dovuta, in parte, alla poca serietà  di alcuni operatori che agiscono unicamente con l'intenzione di vendere attrezzature e materiali senza la volontà  di proporre soluzioni reali e valide all'utilizzatore Bisogna, quindi, essere capaci di "guardare oltre"; non si può non rendersi conto che, appunto a causa del passaggio al quale ho accennato, il nostro è invece un mercato in rapida evoluzione.
La stampa digitale ha creato nuove aperture in tutti i settori da quello dalla stampa serigrafica a quello dell'insegnistica a quello dell'offset. Un riferimento ed un'attenzione particolare merita poi la ancora più nuova situazione che si sta creando nei vari settori con l'introduzione del flat-bed. La conclusione, secondo me, non può, quindi, che essere: sà¬, visione assolutamente positiva sul futuro, ma con un occhio di riguardo a tutto quello che si fa oggi, anche perchà© le azioni d'oggi sono lo sviluppo del lavoro di domani."

E il mercato estero, vi interessa? Come vi muovete?
"E' una possibilità  che seguiamo con interesse già  da qualche tempo, per tutti i supporti della Divisione Digitale, continua Marco Pigato. Abbiamo già , non solamente importanti contatti, ma anche una serie di clienti in Grecia, in Macedonia, in Belgio, in Spagna, in Portogallo, in Croazia e Slovenia.
Grazie ad una nostra impostazione ed alle macchine delle quali ci siamo dotati per il taglio e la ribobinatura, riusciamo a proporci anche all'Estero, e con buon successo le assicuro, con materiali e quantità  "su misura" in grado di evitare ai nostri clienti l'obbligo di immagazzinare grandi numeri e di fronteggiare costi non corrispondenti all'effettivo lavoro da eseguire."

E' il momento di fare qualche nome di vostri clienti, volete?
"Il mondo dell'intaglio è cosଠvasto che fare nomi equivale a fare dei torti, perchà© involontariamente, si finisce sempre per non citare qualche azienda. Nel digitale, è lo stesso anche se le devo dire con la massima franchezza che, in questo settore, molte "grandi" aziende, dopo aver superato una prima logica titubanza nei confronti di un nome nuovo, stanno ormai utilizzando con regolarità  e soddisfazione i nostri supporti.
Comunque, conclude Marco Pigato, preferirei che fossero i clienti a testimoniare la qualità  dei prodotti proposti da BENT, andando ad intervistarli e facendo apparire il loro giudizio su questa stessa testata. Chi meglio di loro può fare da giudice?"

Complimenti, siete proprio una bella e dinamica azienda! Un'altra occasione per sostenere che il mondo è dei giovani!

Nino Fichera
effenino@tiscali.it

Per maggiori dettagli: telefonare a Bent tel. 0444 965676 o inviare una e-mail dopo aver cliccato sul seguente indirizzo: marco@bent.it

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK