19.05.2004

Larosi Prodotti per targhe - Sign Parts: l'innovativa lastra di ottone

larosi
Nati per essere incisi L'evoluzione dei materiali fa passi avanti continuamente: una nuova lastra di ottone verniciato garantito cinque anni agli esterni e lastre anodizzate in alluminio. Tappe fondamentali nel mondo dell'incisione e della comunicazione durevole
Cominciamo da quella che è l'ultima evoluzione dei materiali presentata da Larosi Prodotti per targhe - Sign Parts: l'innovativa lastra di ottone. Per ottenere questo tipo di prodotto le lastre vengono prima satinate industrialmente sulla superficie con una finitura di tipo "Fine". Successivamente, si procede alla verniciatura continua con una miscela (semi-cristallizata a forno) di componenti epossidiche, realizzando un protettivo lucido per esterni, con garanzia di cinque anni alle intemperie. Una verniciatura particolarmente integrata alla superficie e perfettamente lavorabile all'utensile è la peculiarità  della semi- cristallizzazione a forno. La lastra ottenuta è disponibile in due misure: 0,81 mm o 2,01 mm di spessore totale, in un formato standard di 670 x 670 mm che può anche essere fornito sezionato a misura in sottoformati.

Applicazioni e utilizzi
Questo materiale conserva in sà© tutto il suo calore e la sua naturalezza ed è stato studiato per le applicazioni più prestigiose e durevoli. Si può personalizzare indistintamente con:
- Incisione a fresa
- Serigrafia
- Decorazione con pellicole autoadesive intagliate
- Stampe digitali
- Marcatura a diamante
Specifica per l'incisione e la lavorazione a fresa, la lega di ottone utilizzata dalla Larosi si differenzia da altre per un minore contenuto di Zinco (Zn) e un maggiore contenuto di Rame (Cu), che conferisce sia maggior durezza (fino al 36% in più rispetto ad altre leghe), sia maggior resistenza al carico di rottura (fino al 40% in più).

Lastre di alluminio
Nel mondo vengono utilizzate ad oggi circa 20 milioni di tonnellate di alluminio all'anno. Dai dati relativi già  al 1997 è interessante osservare come l'utilizzo di alluminio sia proporzionale al grado di sviluppo del paese. I consumi di questo materiale sono ripartiti fra diversi settori, tra cui quello dell'incisorà¬a genericamente classificato sotto "Altro". Questo a dimostrazione della scarsità  di utilizzo di un prodotto il cui impiego principale, grazie all'ottima combinazione fra robustezza e leggerezza, è nelle produzioni dedicate ai trasporti e all'edilizia.

Diverse leghe
Esistono più di 150 leghe codificate secondo la normativa Europea EN573-AW, tuttavia quelle più comunemente utilizzate nell'industria meccanica e disponibili a livello distributivo non superano generalmente le 20, di cui 3 disponibili nel settore.

Composizione Base
Il fattore che prima di ogni altro influenza le caratteristiche fisiche, meccaniche e tecnologiche delle leghe di alluminio è costituito dai diversi elementi di lega e dalle rispettive percentuali presenti in esse. Ciascun elemento esercita una particolare influenza sulle caratteristiche della lega. Ad esempio il Magnesio aumenta la resistenza alla corrosione, la saldabilità  e la resistenza meccanica, mentre il Silicio abbassa il punto di fusione e aumenta la resistenza all'usura.

Trattamenti termici e meccanici
Altro fattore fondamentale che influenza le caratteristiche meccaniche e tecnologiche delle leghe di alluminio è costituito dai trattamenti termici e meccanici cui esse vengono sottoposte. In relazione a questo, le leghe di alluminio si dividono in due gruppi principali: leghe da tempra (2000, 6000, 7000) e leghe da incrudimento (1000 e 5000).

La tempra dell'alluminio è costituita da tre fasi distinte:
- Solubilizzazione, a 500 C° circa
- Tempra, ovvero rapido raffreddamento
- Invecchiamento, fase durante la quale si formano i precipitati degli elementi di lega responsabili dell'aumento di caratteristiche meccaniche. L'incrudimento è invece il processo di aumento delle caratteristiche meccaniche che avviene per le leghe che non possono essere temprate a causa della composizione chimica descritta precedentemente. Viene ottenuto unicamente con successive laminazioni intercalate a opportune ricotture. Tutto ciò per incrudire la piastra aumentandone le caratteristiche prima e restituirne formabilità  rimuovendo le tensioni poi.

La gamma
àˆ interessante evidenziare come all'interno della gamma Larosi di lastre durevoli in alluminio per targhe, segnaletica, incisione, stampa e allestimento, vi siano tutte e tre le leghe principali (1000, 5000 e 6000) in 9 varianti colore, con garanzie all'esterno fino a 7 anni. Gli spessori disponibili vanno da 0,5 mm a 3,0 mm nei formati 100 x 200 cm e 65 x 100 cm.
a cura di Beatrice Roccatagliata (Graph Creative)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK