1.10.2012

La gamma SKIN veste una seconda pelle

skin visuel

Arjowiggins Creative Papers invita ad interpretare i nuovi colori con il concorso ‘2ND SKIN' Mask Contest

 

Arjowiggins Creative Papers arricchisce l’offerta di carte SKIN by Curious Collection con 4 nuovi colori, 100% fashion. Tonalità inedite e accattivanti che nascono dalla collaborazione con Edelkoort Studio, guru della moda. Il lancio è supportato dal concorso ‘2ND SKIN’ Mask Contest che invita i creativi a sbizzarrirsi nella creazione di una maschera. Una "seconda pelle" interamente realizzata con carta SKIN. Chi accetterà la sfida avrà tempo fino al 28 febbraio 2013 per dare vita alla propria personale opera. Coinvolti nell’iniziativa alcuni dei maggiori artisti visionari del nostro tempo: Kriki, Bonsoir Paris e Kako Ueda, che con SKIN hanno interpretato il concetto di seconda pelle, mirando a incentivare la creatività di quanti parteciperanno al concorso. Opere uniche che i vincitori di ‘2ND SKIN’ Mask Contest si aggiudicheranno assieme ad altri premi: fotocamere Lomo e abbonamenti alla rivista Creative Review. Tutte le informazioni relative al concorso sono disponibili sul sito dedicato www.secondskincontest.com.

I nuovi colori di SKIN

Perfettamente omogenea, di grande intensità cromatica e con una superficie molto liscia, la gamma SKIN, è estremamente resistente allo sfregamento ed è l'alleata ideale per creazioni di grande impatto visivo. Le 4 nuove varianti cromatiche che arricchiscono l’offerta SKIN sono:

  • EMERALD: un carattere forte per un colore che prende spunto da un minerale prezioso. Il vivace verde smeraldo è ideale per dare incisività, perfetto per quei progetti di comunicazione che vogliono combinare tecnologia e lusso.
  • PURPLE: un colore che sembra appena uscito dalle luci della ribalta di una sfilata di alta moda. Questa nuance ha un eccezionale potere evocativo di eleganza, femminilità e mistero.
  • GREY: la celebrazione del ritorno al minimalismo. Questo tono aggiunge compostezza, moderazione e distinzione, fungendo da anello di congiunzione tra i mondi della moda e del design, dell'architettura e della comunicazione.
  • INDIGO: colore che si colloca tra il classico 'bleu de Nimes' e il blu tipico del mondo dell'architettura. La sua nuova tonalità, infatti, ammicca al mondo della creatività rendendolo perfetto per gli eventi aziendali e le comunicazioni istituzionali.

SKIN fa parte di Curious Collection, una delle linee più poliedriche e di tendenza di casa Arjowiggins Creative Papers. Assieme a SKIN fanno parte di Curious Collection altre esclusive finiture: le raffinate Metallics, le soffici e vellutate Touch, le innovative Cosmic, oltre alle Translucent, carte che rapiscono l’attenzione al primo sguardo.

 

Le regole per partecipare al concorso

Per partecipare al concorso bisogna fotografare la maschera realizzata con carta SKIN, indossandola o facendola indossare. L'immagine scattata andrà, poi, caricata sul portale dedicato al progetto www.secondskincontest.com. A partire da questo momento i creativi dovranno divulgare, attraverso i social network, la propria opera per ottenere il maggior numero di "like". E', infatti, previsto un premio a parte per l'opera più votata sul web (Special Audience Prize). La giuria che assegnerà la vittoria ufficiale del contest è composta da esponenti di rilievo del mondo della creatività e del design. Saranno loro a valutare tutte le opere in gara e a stabilire l’assegnazione dei premi.

 

Grandi firme per le maschere SKIN

Sono firmate da grandi artisti e rappresentano il premio più ambito del concorso. Ecco nel dettaglio le maschere realizzate dagli ambasciatori del ‘2ND SKIN’ Mask Contest:

  • Kriki, (www.kriki.com), alias Christian Vallée, ha creato con SKIN un’opera d’arte costituita da un assemblaggio di elementi di carta, piegati e incollati a mano uno per uno. Il concetto alla base della creazione è da ricercare nella maschere africane e nel loro utilizzo nel folklore tipico locale.
  • Bonsoir Paris (www.bonsoirparis.fr) ha utilizzato carta SKIN compressa e schiacciata al punto tale da diventare un blocco sufficientemente denso per essere accuratamente scolpito. Si tratta di una celebrazione delle "mani" come nostro personale strumento creativo e parte più espressiva del nostro corpo, nonché fonte delle creazioni artigianali. 
  • Il lavoro di Kako Ueda (www.kakoueda.com) riflette le sue precedenti creazioni che esplorano i concetti di trasformazione e natura. In questo caso trae spunto dalla storia di Dafne, una fanciulla della mitologia greca che viene trasformata dal padre in un albero per aiutarla a evitare le avances del malato d'amore Apollo. Kako ha tagliato meticolosamente la carta in intricati dettagli con un coltello X-acto, strumento di estrema precisione.  
www.secondskincontest.com

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK