12.06.2020

Il fatturato globale dell'industria della stampa 3D aumenterà del 155%

Learn Bonds

 

Il fatturato globale dell'industria della stampa 3D aumenterà del 155% e raggiungerà un valore di 40,8 miliardi di dollari entro il 2024

Catene del valore in continua evoluzione, innovazioni di mercato e sviluppi tecnologici all'avanguardia stanno spingendo la stampa 3D nel mercato mainstream. Questo tipo di produzione è cresciuto negli ultimi anni e un numero crescente di aziende utilizza soluzioni di stampa 3D, consentendo loro velocità e flessibilità e riducendo al contempo i costi.

Secondo i dati raccolti da LearnBonds, il fatturato globale del settore della stampa 3D dovrebbe continuare a crescere del 155%, raggiungendo un valore di 40,8 miliardi di dollari entro il 2024.

Prototipo e prova di concetto principali motivi per l'utilizzo di stampanti 3D

La stampa 3D consente la produzione di forme complesse utilizzando meno materiale rispetto ai metodi di produzione tradizionali, motivo per cui è ampiamente utilizzata per piccole tirature, prototipi, piccole imprese e uso didattico.

Nel 2020, il settore globale della stampa 3D dovrebbe valere 16 miliardi di dollari, ha rivelato il rapporto annuale di Wohlers Associates sullo stato della stampa 3D. Nei prossimi due anni, si prevede che il fatturato del mercato toccherà i 25,5 miliardi di dollari. Le statistiche indicano che la forte tendenza al rialzo è destinata a continuare negli anni successivi, con il fatturato del mercato che crescerà di un tasso di crescita annuo composto del 26,4% tra il 2020 e il 2024.

Lo State of 3D Printing Report di Sculpteo ha inoltre rivelato che nel 2020, il caso di utilizzo più diffuso della stampa 3D è stato quello della prototipazione tra il 68% degli intervistati, con un aumento del 34% rispetto ai dati del 2017. Un altro 59% delle aziende e delle imprese ha utilizzato la tecnologia per la prova del concetto, il 36% in più rispetto a tre anni fa.

Le statistiche mostrano che il 49% delle aziende ha utilizzato la stampa 3D nella produzione, con un aumento del 27% rispetto al 2017. Seguono la ricerca e la formazione e la creazione di parti meccaniche e di ricambio con il 42% e il 40% degli intervistati, rispettivamente.

L'indagine ha anche mostrato che il 41% degli intervistati ha dichiarato che l'accelerazione dello sviluppo del prodotto è uno dei motivi principali per cui utilizza il 3D. L'offerta di prodotti personalizzati e di serie limitate si è classificata come il secondo motivo più importante per l'utilizzo del processo. L'aumento della flessibilità di produzione è stato al terzo posto tra il 12% degli intervistati.

HP, General Electric e Seiko Epson sono leader nei brevetti di stampa 3D

Guardando al numero di brevetti di stampa 3D dell'ultimo decennio, HP è il leader globale in questo campo. La multinazionale statunitense di tecnologia dell'informazione quotata alla Borsa di New York (NYSE: HPQ) ha creato la sua unità di stampa 3D nel 2014. Oggi, ha pubblicato un totale di 454 brevetti per la stampa 3D.

Il conglomerato statunitense General Electric (NYSE: GE) è al secondo posto, con un totale di 408 brevetti per la stampa 3D nell'ultimo decennio. Nel 2018 la multinazionale statunitense ha depositato un brevetto per l'utilizzo della tecnologia Blockchain per convalidare e verificare le parti stampate in 3D nella sua catena di fornitura. Questa tecnologia permette di memorizzare e trasmettere informazioni in modo trasparente, sicuro e funzionale senza un corpo di controllo centrale.

Le statistiche mostrano che la Seiko Epson giapponese e la Siemens tedesca seguono rispettivamente il deposito di 251 e 231 brevetti di stampa 3D nell'ultimo decennio.
https://learnbonds.com/

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK