7.07.2008

EUROSCREEN svela i segreti del WRAPPING

foto 12
Il 26 e 27 Giugno scorsi ha avuto luogo il primo MASTER WRAP organizzato da Euroscreen presso il Best Western Hotel di San Maurizio (RE). Il nome del corso deriva dal verbo "to wrap", ovvero "avvolgere", "incartare".

La due giorni ha visto infatti un numero esclusivo di 10 persone cimentarsi nella decorazione integrale, detta in gergo a caramella, di 3 autovetture: un Ducato, un Doblò ed una Cinquecento. L'idea di creare un corso avanzato sulla decorazione di mezzi, è il naturale sbocco del MASTER CAST, il tradizionale corso sulla decodinamica parziale di automezzi, organizzato ormai da anni da Euroscreen. L'azienda ha voluto fornire un servizio ancora migliore ai propri clienti mettendo a disposizione di 10 partecipanti, un corso specialistico che permettesse di eseguire tutti i processi che vanno dalla pulizia e lo smontaggio della carrozzeria, fino al completamento della decorazione integrale di una vettura.
Rispetto al corso di primo livello sono state introdotte alcune novità : anzitutto la durata doppia del corso, un numero dimezzato di partecipanti, e la presenza di ben due applicatori Avery Dennison.
Alle 9.30 di Giovedଠ26 Giugno il corso è stato tenuto a battesimo da Raffaele Schirinzi, Direttore Tecnologie e Direttore Marketing Euroscreen, coadiuvato da Alessandro Sacchi, Responsabile Vendite Italia Avery Dennison.
Come special guest ha partecipato anche il Centro Stile Grafico Brand Aprilia & Piaggio, invitato ad apprendere le tecniche di decoro di un settore affine a quello dei motocicli, accomunato da materiali e abilità  applicative non molto dissimili.
Nella seconda giornata peraltro, il team Aprilia si è cimentato nella decorazione ad inserti di una Fiat 500 in modo magistrale, lasciando letteralmente sbalorditi tutti i partecipanti.
foto 23
Designer Aprilia impegnati nella personalizzazione di una Fiat 500

Ritornando allo svolgersi degli eventi, dopo la breve presentazione del corso, i partecipanti hanno indossato Avery Tool belt, la cintura portaoggetti esclusiva Avery, mettendosi subito a disposizione dei due applicatori. Per poter effettuare una corretta applicazione dei materiali cast è necessaria la rimozione di alcuni elementi come guarnizioni, specchietti, maniglie, paraurti e mascherine: si tratta di elementi da rimuovere per consentire ai film di aderire perfettamente alla superficie metallica del mezzo. Dopo aver spiegato ai partecipanti come smontare tutti gli elementi critici, gli applicatori hanno diviso i presenti in due team, ciascuno responsabile della decorazione di una singola vettura.
Rimosse le Parti in plastica si è svolta una fase importante tanto quanto quella di applicazione: la pulizia del mezzo.
Spesso questa fase è vissuta quantomeno come una seccatura, una pratica ineludibile, da svolgere nel minor tempo possibile. Proprio l' 80% dei problemi riscontrati su automezzi decorati deriva da una cattiva pulizia del mezzo. Non basta portare al lavaggio il mezzo, in seconda battuta occorre sgrassare manualmente le superfici adoperando Avery Surface Cleaner, un prodotto specifico. E'necessario pulire con cura le superfici, testandone successivamente il grip, soprattutto sulle superfici curve, come false finestre. Eseguita la pulizia dell'automezzo, i partecipanti hanno svolto un breve ripasso applicando alcune striscie di Avey 800, per rinfrescare un poco i rudimenti di base dell'applicazione.
A questo punto i due applicatori hanno mostrato ai partecipanti come decorare una fiancata adoperando una sola striscia di materiale. Durante l'esecuzione l'applicatore ha illustrato come superare i problemi più ricorrenti: ad esempio la realizzazione dei finestrini, del bocchettone, l'apertura delle portiere e le maniglie.
foto 33
Applicatori Avery Dennison impegnati nella decorazione di una fiancata

Dopo aver assistito alla realizzazione di una fiancata, i partecipanti hanno realizzato in modo diligente le fiancate di due automezzi, prima con Avery MPI 1005 e poi con Avey MPI 1900.
La seconda parte della giornata ha visto i partecipanti applicare la grafica istituzionale che ricopre i mezzi aziendali Euroscreen. Si è partiti sezionando le grafiche in modo da poterle applicare con più facilità . Le operazioni si sono protratte fino alla conclusione della giornata con la cena.
La mattina seguente, alle 9.30 i lavori sono ripresi. I mezzi ormai avevano preso l'aspetto definitivo, si trattava solo di realizzare gli ultimi dettagli e di curare le finiture.
Partecipante impegnato nella realizzazione della grafica istituzionale Euroscreen

Dopo avere terminato l'applicazione dei film, i materiali sono stati fissati in modo permanente con phon a 90 gradi. Sono state infine rimontate tutte le parti in precedenza rimosse. Il frutto del lavoro di due giorni è stato a quel punto sotto gli occhi di tutti.
Dopo essersi complimentati vicendevolmente i partecipanti sono stati radunati in cerchio per ripassare con l'applicatore tutti i processi realizzati durante i due giorni. Al termine delle tradizionali domande finali, sono stati consegnati i prestigiosi attestati di partecipazione Euroscreen.
Con l'applauso finale ai due applicatori si è conclusa cosଠla prima edizione di un evento al di sopra delle aspettative, che i partecipanti di sicuro ricorderanno a lungo.

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK