30.07.2004

DRUPA si tirano le somme della fiera internazionale della stampa

drupa
Drupa, segnali incoraggianti
Spente le luci sull'edizione 2004, si tirano le somme della fiera internazionale della stampa e della trasformazione. Un bilancio cui gli operatori guardano con viva curiosità , visto che (da sempre) Drupa non è solo lo specchio del quadriennio che la precede, ma anche un "trampolino" per i quattro anni che seguono. Prossimo appuntamento: 29 maggio - 11 giugno 2008. Ado Sattanino

L'emozione di essere per qualche giorno "al centro del mondo", lo stupore di fronte a un progresso tecnologico incontenibile, che ignora crisi economiche e incertezze, l'orgoglio di poter toccare con mano le tendenze di un intero compartoÂ… Drupa non si stanca di elargire a chi vi partecipa (con una magnanimità  quasi regale) sensazioni di questo tipo, che però potrebbero falsare il giudizio sulla fiera e sui prodotti presentati. Ecco perchà©, da cronisti, abbiamo preferito accantonare i ricordi, per attenerci con scrupolo ai comunicati ufficiali forniti dagli organizzatori. • Il primo dato che salta all'occhio è quello relativo alla flessione dei visitatori nei 14 giorni a Düsseldorf (6-19 maggio): dai 428.000 del 2000 agli attuali 394.000, il calo si attesta a 34.000 unità  (-8%). Per interpretare questa tendenza in modo corretto, però, occorre tenere a mente un fatto: l'edizione 2000 (che si è svolta in uno scenario macro-economico radicalmente diverso, a livello mondiale) era stata quella dei record, e fra gli addetti ai lavori tutti davano per scontato che non sarebbe stato possibile bissarne il successo.
Del resto, se si considera il momento storico nel quale ci si muove, Drupa ha fornito segnali incoraggianti: una larga parte dei 1.862 espositori ha infatti espresso soddisfazione per i numerosi contatti andati a buon fine durante la fiera. Un altro risultato interessante riguarda la percentuale dei visitatori stranieri, balzata dal 47% del 2000 al 55% del 2004, ennesima conferma della forte vocazione internazionale dell'evento. E fra le aree di provenienza, la Vecchia Europa ribadisce ancora il proprio primato (127.655 visitatori) ma è l'Asia a crescere con prepotenza: 42.522 presenze, pari al 20% del totale; solo quattro anni fa, la quota dei visitatori orientali si fermava al 9%. Aree di innovazione - Fra i temi di maggior interesse di Drupa 2004, spiccano il successo del JDF (Job Definition Format) e l'automazione sempre più spinta dei processi nell'industria poligrafica. Sotto i riflettori, inoltre, molti esempi dell'evoluzione tecnologica che ha interessato le fotocamere digitali, le stampanti a getto d'inchiostro ad alta risoluzione, gli espositori digitali UV e a lastra, le macchine da stampa rotocalco con luci di notevole larghezza, la stampa offset a fogli di grandi dimensioni, la stampa flessografica ad alta qualità . Un discorso ancora a parte meritano le macchine digitali, in costante miglioramento, che hanno confermato i vantaggi in termini di personalizzazione, piccole tirature e largo formato. Ampio spazio, infine, è stato dedicato alle lavorazioni successive alla stampa, per esempio la produzione di materiali e oggetti per l'imballaggio di carta, cartone e film, oltre alle macchine per etichette e per spedizioni.
(Converting)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK