10.11.2004

Dalla "vetta del bianco" Durst manda segnali di luce e di colore.

stand animato
In anteprima a Visual 2004 l'azienda altoatesina presenta la nuova lacca trasparente e i colori spot ideati per la famiglia Rho
salottino
Milano, 4 novembre 2004: In occasione della partecipazione all'evento fieristico Visual Communication 2004, Durst annuncia un altro importante traguardo. Dopo la conquista del Bianco, l'azienda altoatesina presenta in anteprima alla kermesse milanese la nuova lacca trasparente e i colori spot ideati per la famiglia di sistemi da stampa flatbed Rho.
zoom rho 2
Uno stand che parla di traguardi raggiunti, dimostrandoli con i fatti. Protagonista il nuovo Rho 205/16 WV: la stampante in piano con inchiostri UV, larghezza di stampa 205 cm, dotata di 16 testine e dell'inchiostro bianco (White). Oltre all'ambitissima "Pentacromia", Durst presenta in anteprima ai visitatori di Visual 2004 la possibilità  di stampare anche colori spot e una lacca trasparente (Varnish) per fissare ed arricchire ancora di più le stampe, anche solo in alcuni dettagli.
Alberto Bassanello, Direttore Vendita Italia, commenta cosଠla nuova conquista in casa Durst: "Il colore bianco ci rende unici e molto attraenti agli occhi di tutto il mondo della grafica e non solo. Monitoriamo il mercato costantemente e cerchiamo di analizzare e valutare tutte le esigenze che i clienti acquisiti e potenziali manifestano. La lacca risponde ad una reale necessità  di protezione e valorizzazione delle stampe. I clienti ci hanno esposto un'esigenza, il nostro reparto R&D si è dimostrato ancora una volta pronto a rispondere, in tempi rapidi, proponendo la soluzione che il mercato chiedeva".
Rho 205/16 WV è stata in funzione per tutta la durata della manifestazione. I visitatori hanno avuto cosଠla possibilità  di "toccare con mano" l'effettiva flessibilità , la versatilità , la produttività  e l'alta qualità  tecnica che contraddistingue la famiglia Rho, assistendo a continue prove di stampa su materiali diversi. Il sistema flatbed Rho, infatti, stampa direttamente su un'infinità  di superfici, anche rigide, corrugate o goffrate, soffici e spugnose, di vari colori. Inoltre, grazie al nuovo inchiostro bianco è possibile utilizzare materiali trasparenti, quali ad esempio vetro e plexiglas, spaziando poi dall'alluminio, all'acrilico fino a supporti di colore scuro, come cartone, legno e PVC colorato, con risultati di stampa straordinari e ineguagliabili. Ma Durst non finisce di stupirci e grazie alla nuova lacca stampata contemporaneamente alla quadricromia e ai nuovi colori spot, consente la stampa di colori speciali e con effetti brillanti, anche solo in alcuni punti.

Le nuove funzioni Spot Color, in grado di stampare fino a 2 colori spot in aggiunta agli standard CMYK, risolvono, grazie alla stampa digitale, il problema della riproduzione perfetta dei colori CI in particolare per le serigrafie. I colori spot offerti da Durst sono "Warm Red" e "Ocean Blu" e altri saranno disponibili a breve.

Grazie agli effetti tridimensionali e di lucentezza, l'opzione Special Effect Varnish consente di evidenziare sezioni a scelta delle immagini con vernice chiara e trasparente. Un effetto sicuramente molto apprezzato dalle agenzie pubblicitarie per la sua capacità  di richiamare immediatamente l'attenzione, fino ad oggi realizzabile solo attraverso una seconda fase di lavorazione (sovrastampa) con conseguenti costi aggiuntivi.

Come tutti i sistemi Rho, anche Rho 205/16 WV è stato progettato per essere costantemente upgradabile con le funzioni opzionali che Durst andrà  a presentare, adattandolo alle richieste emergenti del mercato. Infatti, tutti i sistemi di stampa della famiglia Rho possono essere personalizzati già  in fase di acquisto e sono contraddistinti da una progettazione modulare, che permette alla macchina di "crescere" con l'attività  dell'azienda. Allo stand a Visual Communication, Durst presenta attraverso uno screen wall costantemente in funzione una nuova soluzione opzionale: il sistema feeder & stacker, il nuovo alimentatore/impilatore esclusivo che consente di stampare anche i pannelli rigidi senza richiedere la presenza dell'operatore. I fogli, infatti, vengono alimentati da una pila fornita su pallet, squadrati e allineati a destra verso la direzione di caricamento e trasportati ai rulli di prelevamento di Rho. Un solo operatore sarà  in grado di far funzionare diverse stampanti contemporaneamente, caricando Rho e lasciandolo stampare un grande quantitativo di materiali, senza che sia necessario un monitoraggio costante della macchina e garantendo importanti vantaggi in termini di ottimizzazione dei costi e dei tempi. La nuova soluzione opzionale firmata Durst conferma ulteriormente la leadership dell'azienda altoatesina nella fornitura di soluzioni complete e innovative per la stampa large format, conferendo a Rho il titolo di sistema di stampa in piano più produttivo disponibile oggi sul mercato.

Con l'ultimo nato Rho 205/16 WV protagonista a Visual, la famiglia di stampanti flatbed Rho inkjet si amplia ulteriormente, offrendo al mercato numerose soluzioni caratterizzate da robustezza, modularità , alte prestazioni e assoluta affidabilità . Infatti, Durst Phototechnik, da tempo azienda di primaria importanza nel settore fotografico, oggi detiene una posizione di leadership consolidata in ambito di sistemi flatbed con 30 installazioni sul territorio italiano.

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK