25.11.2003

da FI.MIR >Lastre alveolari di polipropilene...

FI.MIR. è uno dei principali produttori europei di lastre alveolari di polipropilene. Acquisito nel 1999 il brand Polionda (nome apprezzato nell'ambito dei semilavorati in materiale plastico estruso), ha effettuato importanti investimenti, che hanno portato a un considerevole aumento della capacità  produttiva.
Oggi FI.MIR. propone una versione "trasparente" del Polionda, che assicura una maggior nitidezza rispetto a quella neutra naturale e, soprattutto, non si opacizza in fase di fustellatura (le parti tagliate e cordonate non tendono a "sbiancare" ma restano trasparenti). Nata come alternativa al cartone, la lastra alveolare Polionda è il risultato dell'estrusione di polipropilene omopolimero o copolimero che, miscelato con additivi diversi, rende possibile la produzione di lastre ignifughe, conduttive o dissipative di cariche elettriche, ma anche resistenti ai raggi ultravioletti. Leggere, resistenti agli agenti atmosferici e all'umidità , facili da sagomare e assemblare tramite saldatura a ultrasuoni, le lastre trovano applicazione in numerosi ambiti, a partire dalla produzione di imballaggi industriali (scatole di vari formati e dimensioni anche ripiegabili, separatori, interfalde per trasporto di pezzi meccanici, fasce per rivestire cassoni metallici, lastre per la protezione di coil e di trafilati, pannelli fonoassorbenti e idrorepellenti). Inoltre, grazie alle caratteristiche di atossicità , Polionda può essere impiegato nella realizzazione di imballaggi destinati al settore alimentare. Il materiale viene anche fornito in bobine da 100 o 200 m di lunghezza, e ha una densità  variabile tra i 300 g/m2 ai 600 g/m2 in funzione dello spessore.
(Italia I.)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK