18.04.2005

Convegno T. P. 60 anni di pubblicità  in Italia..

Senza titolo 1
"Grandi grazie alla pubblicità " I PUBBLICITARI PROFESSIONISTI ITALIANI COMPIONO 60 ANNI A RIMINI il Convegno " Carosello, Pubblicità , Comunicazione" Rimini Aprile 2005. TP marchio, storico, dell'Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti (www.associazione-tp.it) che dal 1945 raggruppa 2.000 professionisti della Pubblicità , festeggia a Rimini i suoi primi 60anni. Davanti ad una folta platea, dal più vecchio pubblicitario di 86 anni alla valanga di giovani studenti universitari di Ferrara, Rimini, Macerata, Pesaro-Urbino, si è tenuto il Convegno dal titolo " Carosello, Pubblicità , Comunicazione" . Tema: come è cambiata la pubblicità  in Italia in questi 60 anni. Maurizio Sala, direttore creativo di Armando Testa, l'ultima grande agenzia italiana, ha subito messo le cose in chiaro, rivendicando l'importanza e maggior efficacia della creatività  italiana come antidoto all'omologazione di stampo americano. Non un risibile anti-americanismo applicato all'advertising, ma la dimostrazione, campagne pubblicitarie alla mano, del valore ed efficacia del "fatto e creato" in Italia. Un concetto esploso, poi, da Daniela Salina che ha presentato ed analizzato esempi di comunicazione di successo delle aziende italiane. Intervento molto critico quello, invece, di Enrico Finzi sui rischi che corre la comunicazione se fatta come adesso: troppa, troppo in tv, troppo uniforme, banale e poco rispettosa del cittadino e consumatore. Tre interventi di tutto rispetto, molto apprezzati ed applauditi, hanno caratterizzato il focus sulla comunicazione degli enti locali ed in generale del settore pubblico. L'assessore della Provincia di Rimini Morri -molto apprezzato dal pubblico- ha sviluppato un ragionamento sulla necessità  di sviluppare criteri di professionalità  della e per la comunicazione pubblica. Autocritico, in parte, l'intervento di Roberto Franchini, responsabile informazione e comunicazione della Giunta della Regione Emilia Romagna, che ha insistito sulla necessità  di una maggiore integrazione di pubblicità -eventi-relazioni pubbliche e coinvolgimento della popolazione. Infine, Angelo Soria, Responsabile Comunicazione della Regione Piemonte che ha dimostrato come sia possibile -anche in Italia- gestire senza clientelismo, indifferenti al cambio delle maggioranze politiche e con parametri di professionalità  i 25 milioni di euro in comunicazione annualmente stanziati dalla Regione per la comunicazione. Infine, legittimo orgoglio dei Pubblicitari Professionisti per l'ottima apertura delle celebrazioni per i 60 anni, nella seducente cornice di un territorio che fa della cultura dell'accoglienza e del divertimento il suo plus. Per ulteriori informazioni Associazione Pubblicitari Professionisti Galleria Unione 5 - 20122 MILANO
Fonte: adv per TP

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK