8.05.2002

Borse ritorna la stampa...

.
: fantasia e ironia nella collezione primavera-estate 2002 - Dopo gli eccessi del minimalismo e del neobarocco si torna a nuovi equilibri. Ma lo stile si veste di note originali che arrivano all'ironia. Da Luana ad esempio l'eleganza di fondo si sposa con qualche idea giocosa come la vernice stropicciata morbida anni '70 e i manici colorati, i rombi in stile optical anni '60 sulla plastica trasparente, le strisce di finta nappa intrecciata. I classici riprendono vita e tornano a mietere successi con una allure sofisticata: le forme sempreverdi di Roberta di Camerino si vestono a nuovo in cocco e seta, lucertola e velluto, vernice di vitello stampato a disegno Roberta 888, le borse Furla citano gli anni '50 in un pecary dalle linee morbide e arrotondate che rievocano le cappelliere del passato, Tonino Lamborghini propone una collezione di borse in vitello lucido e opaco dalle rifiniture accurate che ricordano i riti mondani di altri tempi sulle piste da corsa o il green del golf. Particolari preziosi caratterizzano le griffe che si occupano nella fascia top di accessori simili a gioielli. Cosଠle borse Hermes riprendono la mitica Kelly rileggendola con profilature in cuoio rosso su tela beige e intrecciando impunture su lunghe tracolle di pellami pregiati, Lalique decora fermagli e cerniere con catene dorate, cristalli satinati e giochi di luce sul fondo compatto della pelle, Entrà  propone originali abbinamenti turchese e argento, sfumature di bronzi per borse neo-folk dalle romantiche arricciature. Pratiche e capienti tutte le shopping da passeggio di Orion Tuscan's dai volumi ampi che spaziano su ben dodici nuances di colore dai toni decisi a quelli più soft, pratiche anche le nuove grintose shopping Sergio Tacchini di gusto giovane, lucide e con la serigrafia a contrasto giocata su rosso, bianco e blu. Interessanti i nuovi grafismi che caratterizzano spesso i modelli più innovativi di forte impatto. Laura Pellati costruisce secchielli Saint Tropez con inserti in pelle e righe su tela mer a forte contrasto di colore, Nannini sceglie fiori stilizzati a petali infantili sparsi sul tutto bianco, Piero Guidi sparge una romantica fantasia di fiori dipinti su un fondo di pennellate variegate nella borsa Barchetta, Aigner disegna il suo elegante logo "a ferro di cavallo" intrecciando tre varianti di colore tono su tono, Marcorossi osa il suo logo distintivo in tutte le variazioni dei modelli che ripetono all'infinito gli anelli di Saturno, il più misterioso dei pianeti. (Comunicato stampa)

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK