22.04.2014

2° Convegno Imballaggio Alimentare

imballaggio alimentare 1
 
2° Convegno Imballaggio Alimentare: novità per competere - stampa e materiali nel food & beverage packaging

La seconda edizione del convegno, svoltosi il 3 aprile e organizzato da I&C-Packaging Academy e COM, attira oltre 170 persone da tutta la filiera

"Quando si parla di imballaggio, in questi ultimi tempi si dice che le tre R sono un must: Ridurre, Riutilizzare, Riciclare. Oggi abbiamo voluto aggiungere una quarta R, che rappresenta il motivo per cui siamo qui: Riflettere". Con queste parole aveva aperto i lavori Sante Conselvan, managing director della I&C lo scorso 3 aprile a Vimercate, nella piacevole cornice della Cascina La Lodovica.

Tra i relatori, esperti di food contact e consulenti specializzati come Marco Pasqualini, Maria Zemira Nociti, Gianluigi Vestrucci, Alberto Sironi e Filippo Bacile. I loro interventi hanno fatto luce da una parte sulla normativa presente che regolamenta i materiali a contatto con gli alimenti e dall'altra sulle procedure e i controlli che deve eseguire il converter, ivi compresa la valutazione dei rischi e l'applicazione di buone pratiche di fabbricazione.

Molte le norme nazionali ed europee in materia di sicurezza alimentare e tra queste da segnalare un nuovo decreto legge (n. 1324), presentato dal Ministro della Salute e tuttora in esame, che comporta un rafforzamento delle misure di controllo, nonché disposizioni su materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti. Secondo questo decreto gli operatori del settore devono tra l'altro notificare all'autorità sanitaria locale gli stabilimenti dove si eseguono lavorazioni che comportano il contatto con gli alimenti.

Luca Zocca, Marketing Manager del Gruppo Pedon, ha portato il proprio contributo sul ruolo del packaging alimentare tra marketing e sostenibilità e sull'importanza delle sinergie tra industria alimentare e industria del packaging. "Per quanto riguarda il packaging siamo attenti ai costi, ma dobbiamo necessariamente coniugare esigenze di qualità e sicurezza con la facilità d'uso e quando studiamo un prodotto innovativo non lesiniamo sul pack, perché ne perderebbe di appeal e ne sminuirebbe il contenuto", afferma Luca Zocca.

Musica per le orecchie di Gianni Azzaretti, Marketing Specialist di Luxoro, che ha parlato di imballaggi nobilitati con la foglia oro, utilizzati dove il contatto con l'alimento è indiretto. Si tratta soprattutto di etichette per vino e olio e di scatole per cioccolatini, dove si vuol far percepire con l'imballaggio la qualità superiore dell'alimento. Anche se si tratta di imballaggi di lusso, l'attenzione ecologica è al massimo. "La lamina si applica con sovrastampa sulla quadricromia, senza utilizzo di prolipropilene, e quindi è completamente riciclabile con il cartone", ha dichiarato Gianni Azzaretti.

Anche per Huber l'esigenza del cliente è al primo posto e Huber lavora a stretto contatto con gli utilizzatori di imballaggi per offrire il miglior prodotto per ogni applicazione. "Tra i nostri prodotti per imballaggio abbiamo creato una linea di prodotti che va sotto il marchio MGA, per la quale i controlli sono esasperati ed è quindi particolarmente indicata per l'imballaggio alimentare", commenta Giuseppe Gianetti, Marketing Director Liquid Inks Europe di Huber. "La produzione di questi inchiostri avviene in linee dedicate, ma soprattutto c'è la possibilità di avere la certificazione lotto per lotto e la garanzia di Huber che il prodotto non eccederà mai (purché applicato nella quantità massima prevista) i limiti di migrazione specifica o totale rappresentati dalla regolamentazione svizzera". Un ulteriore focus è stato posto da Gianetti sulla linea Gecko, un sistema modulare di inchiostri a base solvente, unico e semplice, per la stampa di imballaggi flessibili.

Uno sguardo oltre la stampa è stato offerto da Eutro Log con Ivan Parisi e Davide Malki, che hanno illustrato i sistemi che automatizzano le operazioni di fine linea, applicati al settore dell'imballaggio. Automazione delle operazioni di scarico bobine, pallettizzazione automatica, tracciabilità del prodotto dal taglio fino alla spedizione: questi sono alcuni dei vantaggi offerti, ad esempio, dal sistema Eutro Log ad uno stampatore di imballaggi. "Il grosso vantaggio è che il sistema software che governa il processo di automazione è completamente integrabile con il sistema gestionale del cliente", commenta Ivan Parisi, presidente di Eutro Log, che ha recentemente concluso l'operazione di integrazione nel gruppo della Laem System, società produttrice di taglierine ribobinatrici.

Di innovazione ha parlato Francesco Bordoni spiegando quella che lui ha definito la terza rivoluzione, dopo Gutenberg e il digital printing, e cioè l'electronic printing. L'electronic printing apre nuove possibilità applicative in moltissimi settori di mercato, tra cui quello alimentare. In questa rivoluzione saranno coinvolti i processi di stampa flessografico, litografico, rotocalco, serigrafico, digitale. Test sono già stati eseguiti per la stampa di RFID, sensori, touch screen, display, ISS (integrated smart system), Oled (organic light emitted diod), memorie. Le previsioni fanno prevedere un futuro roseo per la stampa se abbraccerà la stampa di prodotti elettronici.

Tutte le innovazioni devono però portare ad un risparmio dei costi e ad un aumento della flessibilità, aiutando il convertitore a realizzare controlli di qualità. La tavola rotonda, moderata da Emilio Gerboni, ha messo in luce questi aspetti, attraverso gli interventi di Giovanni Panzeri (Conad), Giorgio Bottini (Goglio), Silvia Garanzini (Cartotecnica Garanzini), Arturo Bergamaschino (Cerutti), Aldo Peretti (Uteco), Mario Maggioni (ICR), Paolo Bellocchio (Grafikontrol), Michele Tugnoli (Edigit), Sergio Puoti (I&C).

Il convegno è stato sponsorizzato da Huber, Luxoro, Eutro Log, Grafikontrol, Kodak, ICR, IMAC, Edigit, GAMA, I&C e CAMIS.

"La I&C crede da tempo nell'importanza di organizzare incontri come questi. Siamo alla seconda edizione di questo convegno organizzato in collaborazione con Maria Laura Lombardi, titolare della COM, e la numerosa partecipazione ci conferma che siamo sulla strada giusta", conclude Sante Conselvan. "Stiamo già pensando alla terza edizione, che si terrà senz'altro nel 2015".

Chi sono le aziende sponsor

HUBER
hubergroup è uno dei maggiori produttori europei di inchiostri, vernici e ausiliari per la stampa. Attualmente comprende 40 consociate e più di 150 organizzazioni commerciali, impiegando 3600 dipendenti, con un fatturato di 800 milioni di Euro. In Italia impiega poco più di 110 persone e nel 2013 ha fatturato circa 90 milioni di euro. Nel Gruppo, Huber Italia è uno degli stabilimenti mother plant, producendo basi concentrate a base solvente (Gecko) per tutte le consociate, gestendo direttamente il mercato italiano ed alcuni mercati export per il settore Packaging.

LUXORO
Luxoro è da più di 40 anni il punto di riferimento per il mercato italiano della stampa a caldo e a freddo, grazie alle partnership esclusive con Hinderer + Muehlich e con il Gruppo Kurz, leader nella produzione di tecnologie di stampa. Nel mercato alimentare, gli imballaggi più sensibili alle opportunità offerte dalle tecniche di Luxoro sono quelli del settore dolciario (cioccolato, caramelle, pasticceria), il settore oleario, quello vitivinicolo e quello soft drink e spirits. In aggiunta a questi, nel prossimo futuro l'azienda si focalizzerà sulle potenzialità di sviluppo nel settore dei salumi e delle paste speciali.

EUTRO LOG
Dopo anni di successi condivisi, Eutro Log e Laem System si sono integrate. Laem System fa ora parte della Eutro Log SpA, insieme anche ad altre aziende del settore della robotica quali Zimac e Logistix, creando un gruppo di esperti forte e compatto.
 Questa unione realizza la visione di un mercato più globale, con un approccio ancora più orientato all'ascolto del cliente, per soluzioni complete che integrano taglierine ribobinatrici con robot di ultima generazione, sistemi di automazione industriale, sistemi di trasporto, magazzini automatici, software gestionali.

GRAFIKONTROL
Grafikontrol si presenta a livello internazionale come azienda leader per i sistemi di controllo dedicati a tutti i settori dell'industria grafica. La linea di prodotti include controlli di registro colori, videocamere per controllo qualità e sistemi automatici per il controllo del colore. Le ultime realizzazioni rivolte al settore del converting sono principalmente dedicate alla rilevazione dei difetti al 100% su qualsiasi tipologia di materiale, adattabili ad ogni configurazione di macchina o esigenza produttiva del cliente.

KODAK
Kodak è un'azienda tecnologica specializzata nella riproduzione delle immagini per le imprese. Kodak serve i propri clienti con tecnologie innovative e soluzioni di eccellenza nei settori del packaging, della comunicazione grafica e della stampa funzionale. L'azienda offre inoltre prodotti e servizi ai segmenti Entertainment Imaging e Commercial Films. Maggiori informazioni su Kodak, sono disponibili sul sito kodak.com, su Twitter @Kodak o su Facebook KodakNow.

ICR
Da più di 35 anni ICR opera nel mercato rotocalco mondiale: imballaggio flessibile, decorativo, nobilitazione legno, marmi, pelli, carta da regalo, da parati, security printing, embossing, utilizzando tecnologie all'avanguardia, come una linea completamente automatica di produzione cilindri incisi elettronicamente a diamante e l'incisione CTC Exactus con esposizione Laser.
ICR è, inoltre, in grado di fornire preparazioni fotografiche per ogni tipo di stampa avendo mantenuto all'interno un reparto prepress con aggiornamento tecnologico continuo.

I.MA.C.
I.Ma.C. opera da 14 anni nel campo dei materiali compositi producendo manufatti per il settore nautico, sportivo, dell'arredamento - design, industriale. Da un paio d'anni ha avviato lo sviluppo di applicazioni nel settore Flessografico come i cilindri porta maniche che si sono affiancati agli ormai consolidati rulli folli, con ottimi risultati. Con l'obiettivo di diventare leader per la qualità dei propri prodotti, l'azienda si è imposta una strada di continuo miglioramento in ogni aspetto dell'attività aziendale mentre la ricerca e sviluppo sta proseguendo per altri prodotti quali carrier e mandrini espansibili.

EDIGIT
Con una storia che affonda le radici negli anni '80, Edigit fondata e guidata da Enrico Parisini, ha superato i 20 anni di vita. Una Software-house, tutta italiana, che ha assunto anno dopo anno dimensioni e riconoscimenti in campo Nazionale, diventando leader del settore con una realtà ormai confermata anche in campo Internazionale, con punti di riferimento commerciale in Spagna, Svizzera, Emirati Arabi Uniti e in Australia.

GAMA
Fondata nel 1992 Gama è una società che produce sistemi di controllo e correzione automatica della viscosità, temperatura, pH degli inchiostri nel settore dell'imballaggio. Qualità e specializzazione sono alla base della sua attività, a cui Gama aggiunge una costante propensione all'innovazione nelle soluzioni tecniche, con particolare attenzione alle esigenze dei costruttori di macchine da stampa rotocalco e flexo. Opera a livello nazionale e internazionale in partnership con la I&C. Di recente è stata costituita la Gama International per incrementare la presenza nei mercati esteri.

CAMIS
Azienda leader nella produzione dei sistemi di montaggio dei cliché su cilindro e su maniche per la stampa flessografica nel settore del packaging e delle etichette. Camis produce un'ampia gamma di montacliché in funzione delle esigenze del cliente oltre ad un sistema di prove di stampa. Nel 2013 Camis ha introdotto un innovativo sistema che permette, al termine della stampa, un rapido smontaggio dei cliché con conseguente beneficio nell'evitare danneggiamenti ai cliché che saranno successivamente riutilizzati.

I&C
Dal 1996 I&C commercializza soluzioni tecnologiche per il mercato delle Arti Grafiche, del Packaging e delle Etichette. In stretta collaborazione con partner nazionali e internazionali, ha introdotto nel mercato italiano soluzioni innovative nell'ambito del controllo di processo (strumenti di misura del colore, sistemi di controllo qualità degli inchiostri, sistemi di montaggio dei cliché, sistemi di registro e di ispezione) e dei sistemi automatici per la gestione, movimentazione, magazzinaggio e palletizzazione del materiale. La I&C è riconosciuta sul mercato come una realtà attiva e altamente professionale.

 


GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK